Negazione del genocidio, storico ripudio

N. Lygeros

Traduzione: Lucia Santini




C’era da aspettarselo che sarebbero iniziate le occupazioni nelle scuole, poiché la negazione del Genocidio è uno storico ripudio. Quando il Ministro commette un reato contro l’Istruzione, in qual modo possono contrapporsi gli studenti? I professori e i maestri danno l’esempio della resistenza ma altri si sentono come oppressi dal sistema e non si esprimono liberamente, così sono gli stessi studenti che organizzano la resistenza tramite le occupazioni. Ed è così che danno un senso storico al concetto di occupazione. Inoltre hanno pensato durante l’occupazione delle scuole, che venisse fatta lezione sul Genocidio dei Greci del Ponto dal capitolo che è stato tolto affinché imparino tutti gli studenti cosa è successo in realtà e qual è la storia che cercano di nascondere sistematicamente quanti sono nichilisti e negazionisti. Perché se lasciamo gli ultimi che facciano ciò che vogliono senza opporci, perderemo non solo il nostro futuro ma anche la nostra storia. Per questo motivo la penalizzazione della barbarie è la liberazione dell’ Umanità. Con le manifestazioni e adesso con le occupazioni, il popolo greco e non solo i Greci del Ponto mostrano di fatto che si tratta di una cosa inaccettabile e per di più illecita a causa della legislazione. Per questo motivo la penalizzazione della barbarie è la liberazione dell’ Umanità. Con le manifestazioni e adesso con le occupazioni, il popolo greco e non solo i Greci del Ponto mostrano di fatto che si tratta di una cosa inaccettabile e per di più illecita a causa della legislazione.







free counters


Opus