22191 - Non dimentichiamo i piccoli uomini

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Non opponiamo la nostra resistenza contro la barbarie solo per noi, ma anche per i piccoli uomini che hanno paura, perché hanno visto da vicino gli individui arrivare fino alle loro case ed uccidere uomini, senza ragione e a causa dell’ingiustizia. Pensiamo a questi bambini che sarebbero fuggiti se fossero stati soli, se non avessero avuto un padre che li confortasse, e agisse come Maestro con il discepolo che gli crede completamente, per cambiare il suo stato d’animo grazie al pensiero. Siamo dunque responsabili anche per questo. Poiché i problemi non sono solo per noi che siamo responsabili come Giusti, ma per gli innocenti, per i piccoli che non hanno mai chiesto nulla dal terrorismo, perché non sapevano neppure cosa fosse. Ed ora che sanno di cosa si tratti, dobbiamo insegnarli cosa vuol dire resistenza perché non accadrà che partiremo dai paesi democratici a causa degli attentati. Non apparteniamo ai popoli che abbandonano la loro terra. Abbiamo superato guerre ed occupazioni e non saranno questi attacchi che ci cacceranno, perché apparteniamo alla continuazione. E da adesso ci prepariamo per il dopo. Non rimarremo con le braccia conserte contro la violenza della barbarie. Crediamo nell’Umanità e non cambieremo con i barbari attacchi. Che lo imparino i terroristi già da adesso. Noi saremo qui anche dopo anche se si trattasse di proteggere solo i bambini. Perché i piccoli uomini sono gli uomini che seguiranno e saranno anche loro nemici della barbarie.