15449 - Nelle zone occupate

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Nelle zone occupate, il Maestro vedeva che le tenebre volevano divorare la luce.
La soluzione era ottimale ma non durevole.
E doveva avverarsi per proseguire a rimanere ottimale nel tempo.
Molti fuggirono credendo di aver fatto il loro dovere.
Altri preferivano restare affinché venisse instaurato il nuovo regime.
Il Maestro sarebbe stato il ponte fra loro.
Nessuno avrebbe resistito questa situazione.
Eppure doveva durare secoli.
C’era un solo modo.
La coerenza temporale.
Anch’essa aveva bisogno di continuità.
Il Maestro prese la decisione.
Sarebbe ritornato per tornare indietro.
Così cominciò la policiclicità.
Era l’esigenza della vacuità.