N. LYGEROS PhD

Opus

45000 - In Sicilia

In Sicilia, in quella antica lì ove si nascondono i secoli vedi diversamente ogni particolare e cosa significhi realmente in vita la difesa quella famosa ...

44874 - Con la pioggia

Con la pioggia delle anime penserai anche all’anniversario della bomba atomica che ha colpito il Giappone come un fulmine e percepirai diversamente le ...

40308 - Consiglio

Prendi Pitagora aggrappati a Democrito non dimenticare Senofonte ed Aristotele così sarai pronta all’arrivo di Leonardo da Vinci altrimenti come vedrai ...

39007 - Skopje e la Grecia

Quando analizziamo il rapporto che abbiamo con Skopje ogni volta facciamo un errore preciso che è strutturale, crediamo che Skopje segua una storia simile ...

38916 - Accordo contro la libertà

Tutti coloro che partecipano ai raduni di massa per la Macedonia devono rendersi conto che se entrerà in vigore l’Accordo, quest’ultimi saranno vietati ...

36707 - Rivelazioni mentali

Nonostante vedesse le composizioni, cercava delle spiegazioni analitiche. Nonostante suonasse con le partiture si chiedeva come funzionasse. Nonostante ...

38515 - Quando guardi

Quando guardi la Chiesa di San Giorgio a Lione contempli il luogo del Primo Priore dei Cavalieri Ospedalieri dell’ordine di San Giovanni di Gerusalemme ...

36706 - Trascendenze dei discepoli

Non conoscevano i risultati del dialogo del Camaleonte con la Superstruttura nemmeno quanto profondamente si erano intesi dopo la maieutica. Non sapevano ...

38590 - Sulle nuvole

- Non ho detto mai di essere riconoscente…. Silenzio. Così anche se oggettivamente siamo riusciti a fare tutto ciò che volevamo, non vuol dire certo ...

36705 - Dopo l’orizzonte

Mise in funzione la memoria del futuro e la superstruttura rievocò i ricordi camaleontici. Vedeva nuovamente la maieutica che aveva seguito per spiegarle ...

36704 - Valore liberatorio

Seguire i comandi in informatica era ormai qualcosa di naturale anche quando sentirono i primi consigli dell’ Insegnamento. Eppure con l’ Educazione ...

36703 - All’interno della realtà

I discepoli si guardarono fra loro quando lessero il testo del problema che apparve sul loro schermo. Vedevano tutti la stessa cosa e capivano che ciò ...

36702 - Condizioni iniziali

Tutti gli schermi erano aperti ed attendevano le istruzioni. Alcune erano scritte ed altre erano orali tramite il riconoscimento della voce e comunicazione. ...

36701 - Auto-programmazione

All’inizio, i discepoli credettero che avrebbero seguito una lezione classica di matematica e di informatica. Ma in realtà cosa si poteva ritenere classico ...

36063 - La natura intellettuale

Si chiese quale fosse la differenza concreta fra l’intelligenza naturale e l’intelligenza artificiale perché era sempre più difficile col passare ...

36872 - Il problema di Skopia

Il problema di Skopia non si risolve con i compromessi. L’ esempio della Francia che non ha acconsentito neppure per un istante nel 1973 la denominazione ...

36331 - L’umanità

L’umanità dell’insegnamento si vede solo su un secondo livello quando c’è una profondità nel discepolo inoltre non c’è scelta poiché deve ...

35295 - I percorsi della Libertà

A Manhattan, i percorsi sono gli stessi ma non i punti. Ogni Via, ogni Viale ha la sua storia. Quindi se scegli di utilizzarlo, scegli un futuro del ...

34627 - Meteora dell’Umanità

Dopo secoli di dedizione al Cristianesimo, nel 1988 Meteora fu aggiunta alla lista dei Monumenti del Patrimonio Mondiale. Questo cambiamento di fase è ...

34190 - Strategia policiclica

Quando analizziamo alcuni dati dell’attualità, crediamo sia naturale inglobarli in un contesto che è, come intervallo di tempo, relativamente sottile ...

34113 - Non confondere

Non confondere il vuoto con la vacuità, il lavoro con l’opera, il circolo vizioso con la ciclicità, l’abisso con la profondità altrimenti crederai ...

33988 - Con i consigli

Con i consigli vedi il mondo diversamente perché vivi più intensamente ogni movimento così diventa un atto e gradisci più a fondo ogni parola perché ...

33920 - Per la liberazione

Per la liberazione di Marco non sono necessarie le questioni sociali ma le persone altrimenti morrà perché una cagna gli ha violentato la vita per giocare ...

33860 - La coscienza

La coscienza quando vede la profondità comprende l’idea della policiclicità ed entra nella logica universale ove l’immagine quella grande mostra ...

33813 - Atti di un amore dinamico

Se credi che la bellezza salverà il mondo, dopo tutti questi attacchi terroristici che credono essere rivoluzionari mentre sono soltanto sradicanti e ...

33577 - Se guardi i tuoi fiori

Se guardi i tuoi fiori vivi in vaso è perché hai coscienza del valore del giardino e che continui a coltivarlo come se si trattasse dell’arca di Noè ...

31398 - Nell’isola del ricordo

Nel mezzo del lago, nell’isola del ricordo. Olga: È qui? Lucia: Dopo gli scalini. Olga: Vedo… Lucia: Anche qui c’è bellezza… Olga: Ma come? ...

31397 - Sotto il lago

Lucia: C’è un passaggio… Olga: Non potevo immaginarmelo… Lucia: Ponte di immersione. Olga: Chi altro l’avrebbe pensato… Lucia: È l’accesso ...

31396 - Ancora più in profondità

Sedute sull’orlo della scena Olga: Siamo morte allora… Lucia: Non è questa la cosa più importante. Olga: E non lo si può dire piccolo particolare. ...

31395 - Le anime del giardino

Le due giovani donne sono in piedi, si muovono su tutta la scena. Lucia: Ti dicevo sin dall’inizio che mi ricorda qualcosa. Olga: Per questo abbiamo ...

31394 - Due petali sopra il lago

Le due donne adesso sono adagiate sul lago Olga: E adesso cosa facciamo? Lucia: Guardiamo il cielo! Olga: Che cosa vedi? Lucia: L’azzurro infinito! ...

31393 - Ad Est del giardino

Il duduk non è più solo un suono. Lo accompagna un giovane. Lucia: È lui? Olga: Il musicista… Lucia: Ma ci ha mandato il suono. Olga: Perché non ...

31391 - Le due pietre

Le due ragazze sedute schiena contro schiena. Lucia: Mi hai fatto alzare…per sederci… Olga: Non però nello stesso punto… Lucia: Si, non posso dire… ...

31390 - Passi trascendentali

Una ragazza è seduta l’altra è in piedi Olga: Dai alzati! Lucia: Perché? Olga: È da molto che siamo sedute qui. Lucia: Dove vuoi andare? Olga: Un ...

31387 - La Prova

Due giovani donne nel giardino dei fiori di un parco… Lucia: La bellezza salverà il mondo. Olga: Qui si vede ovunque. Lucia: Ed è solo l’inizio. ...

31386 - Prima della prova

Lucia: Hai imparato la tua parte? Olga: No! Lucia: Sei matta? E come reciteremo? Olga: E perché la devo imparare? L’imparo e mi guardi di sbieco ogni ...

31385 - Prima del dialogo

Olga: Scherzi? Lucia: No per davvero! Olga: Vuole veramente che recitiamo questo dialogo? Lucia: Me l’ha detto… Olga: Tu ed io? Lucia: Vedi nessun ...

31359 - Anche se

Anche se hai paura del rumore della società dell’oblio ricordati del suono della carità e se hai difficoltà ascolta il duduk per vivere con noi l’amore ...

31358 - Se puoi

Se puoi commuoverti con un solo organo musicale è perché la tua anima non è morta nel rumore della società e non ti sei dimenticato che appartieni ...

31357 - Con le guance

Al respiro di Vartan Con le guance gonfie baci con insistenza il duduk perché si senta la tua anima con il suo respiro e imparino gli uomini che non hai ...

31356 - Con il respiro

Alla fermezza di Vartan Con il respiro del duduk cerca la profondità dell’Armenia come se vedessi l’altezza dell’Ararat o il verde dell’ Artsakh ...

31355 - In mezzo al rumore

Sull’insistenza di Vartan In mezzo al rumore della società raramente puoi sentire il suono dell’umanità se però ti tocca il duduk avvertirai dentro ...

31354 - Se si fosse persa

Al duduk di Vartan Se si fosse persa tutta la musica dell’Armenia a causa della catastrofe e avessimo dovuto riscriverla avremmo ricominciato con il ...

31353 - Se vuoi ascoltare

A Vartan Se vuoi ascoltare come parla il cuore del popolo armeno mettiti di fianco al duduk e subito il suono dei secoli ti abbraccerà come se ritornasse ...

30932 - Senza fango

Basilia: La fonte è in relazione al primitivo? Maestro: Si, certamente! Basilia: Sostanzialmente con il principio? Maestro: Per noi con il valore. Basilia: ...

30881 - Le bandiere nere

Tutti credevano di sapere cosa volesse dire barbarie fino a quando videro le prime bandiere nere in città. Le avevano viste in televisione, ma non gli ...

30567 - L’insilio

Tutti sapevano cosa volesse dire esilio. Avevano appreso anche il concetto dell’intrappolato. Non potevano però intuire il concetto di insilio. Eppure ...

30651 - Il dovere dei Peshmerga

Mosul non è solo una battaglia ma una guerra e chiaramente il punto di partenza del contrattacco dell’Umanità. È la liberazione degli innocenti la ...

28480 - I Peshmerga dei Kurdi

I Peshmerga dei Kurdi fanno un lavoro eccellente che rappresenta un’ ardua impresa all’interno di questo conteso ed in questa situazione perché non ...

30475 - Primo Levi

Primo Levi che è sopravvissuto ai campi di concentramento e di morte alla fine si suicidò perché non resisteva allo sguardo della società dell’indifferenza ...

30116 - I ponti strategici del Tempo

I ponti strategici del Tempo sono quelli che ti permettono di confrontare due periodi simili senza chiederti cosa avresti fatto allora, poiché puoi agire ...

29778 - Il prezzo della Turchia

Il trattato di Losanna non rispettò nessun diritto umano dei Popoli Autoctoni. Così, dal 2007 anno in cui furono adottati i Diritti dei Popoli Autoctoni ...

29091 - La parte sovietica di Kemal

Kemal per diventare genocida aveva bisogno di sostegni, perché doveva ribaltare in maniera violenta anche il Trattato di Sèvres del 1920. Su questa ...

29570 - Articolo 7

I Diritti dell’Umanità sono inalienabili perché il Tempo è con noi. Con questo concetto ha il diritto ad opporsi alla barbarie.

29569 - Articolo 6

L’Umanità ha il diritto di pensare al futuro, di ricordare il passato, di rallegrarsi con la bellezza e di continuare diacronicamente l’evoluzione ...

29568 - Articolo 5

L’Umanità ha il diritto all’educazione intelligente e alla strategia affinché non cada vittima e non diventi mai carnefice sebbene senza volerlo ...

29566 - Articolo 3

L’Umanità ha diritto alla protezione dei Giusti contro la barbarie affinché viva senza timore la sua innocenza ed ha il diritto di fare ricorso ai ...

29573 - Articolo 10

Nessun articolo della presente dichiarazione può essere interpretato in maniera da ferire l’Umanità con un qualunque crimine barbarico.

29572 - Articolo 9

L’Umanità ha il diritto di vivere senza genocidi ed ha il diritto di assicurare la sua difesa per essere qui anche dopo.

29571 - Articolo 8

L’Umanità ha il diritto ad avere una storia che nessuno può distruggere per un motivo qualunque perché è la continuazione delle ramificazioni con ...

29565 - Articolo 2

L’Umanità ha il diritto di invocare tutti i Diritti e tutte le libertà che rilascia la presente Dichiarazione senza nessuna eccezione. Nessuna società ...

29564 - Articolo 1

L’Umanità è composta dagli uomini morti vivi e non nati, è dotata di logica e coscienza. Ha il diritto alla vita, alla libertà, alla dignità e all'evoluzione ...

29040 - Il paradigma di Cipro

Quando abbiamo a che fare con i seguaci del Re e di Venizelos che osano dire di aver fatto qualcosa per Cipro e per di più lo scrivono anche nella loro ...

29039 - Il paradigma della Tracia

Le prese di posizione dei seguaci del Re e di Venizelos riguardo la Tracia sono così problematiche a livello logico che è difficile per chiunque studiarle, ...

29037 - Il paradigma del Dodecaneso

Per ciò che riguarda il Dodecaneso i seguaci sia del Re che di Venizelos hanno una loro opinione, mentre la liberazione e la loro unione alla Grecia ...

29036 - Il paradigma di Creta

È incredibile ciò che abbiamo ascoltato riguardo alla liberazione e all’unione di Creta con la Grecia. Tutto è presentato in un modo che appoggia ...

29073 - Pensa ai Giusti

Pensa ai Giusti se vuoi veramente lottare contro la barbarie perché essi rappresentano un modello da seguire quando si tratta di combattere per il futuro ...

29072 - Nel candore

Nel candore del nulla è possibile discernere i colori della vita se resisti al nichilismo e ti rifiuti di inginocchiarti davanti alla dittatura di un ...

28542 - Il primo piccolo passo

Prima dell’intelligenza, tutti pensarono all’atto soltanto come mossa. Fu l’approccio meccanico che condusse all'automatismo il quale a sua volta ...

28541 - L’umanità artificiale

Il passato ed il futuro dell’intelligenza artificiale erano l’umanità artificiale. L’intelligenza non poteva da sola costituire un fine. Era un ...

28879 - Se non puoi

Se non puoi trovare una bandiera per le vittime della Francia continua la tradizione di New York e prendi una rosa bianca per ricordare gli innocenti ...

28878 - Combatteremo

Combatteremo insieme la barbarie ovunque si esprima per proteggere gli innocenti e non lasceremo assolutamente la nostra gente arrendersi a causa della ...

28873 - I crimini

I crimini commessi a Bataclan erano una barbarie e basta poiché una religione del fanatismo non è fede ma solo dogma che calpesta gli uomini perché ...

27850 - Insegnamento policiclico

Se credi che tutte le cose precedentemente dette siano semplicemente parole, pensa cosa succederebbe se imparassi la loro storia. Vedresti pezzi di futuro ...

27849 - Notti bianche

Quando la società dormiva lo studio era più produttivo nessuna interruzione a causa della quotidianità. E la lettura costituiva un tempo negativo. Ne ...

28484 - A Mosul

A Mosul il terrorismo ha bruciato manoscritti che avevano cinquemila anni di storia ottomila libri di valore straordinario e in totale centomila libri ...

27848 - Solitudine cosmica

Era a conoscenza dell’evoluzione dell’Universo e del periodo del ferro. Non era archeologia ma futurologia. Il Tempo era con lui. Procedeva però più ...

27847 - Vita di retroazione

Il mondo era diverso con il suo sguardo che oltrepassava la società poiché apparteneva all’Umanità dall’inizio e senza compromessi. Aveva caricato ...

27846 - Il Tempo della fantasia

La realtà non è un dato di fatto, cambiava continuamente. E poteva darle forma. Resistenza e Insurrezione. Gli individui erano raramente uomini. E gli ...

28581 - l’Italia nel Dodecaneso

Dopo il 1923 anno in cui la Turchia abbandona ogni diritto nel Dodecaneso a favore dell’Italia, l’Italia comincia una serie di lavori con asse principale ...

27845 - Il mondo della verità

Il mondo della verità era in pericolo di cancellazione della memoria. L’esistenza dei computer lo aveva dimostrato. Si domandò cosa sarebbe successo ...

28548 - L’Umanità non aspetta

La questione dell’accessibilità era più importante. In sostanza, l’Umanità non aspetta. Mai! E se ciò avviene, allora può subire un crimine o ...

28488 - Quando vedi

Quando vedi la fierezza con la quale l’organizzazione terrorista massacra i prigionieri sciiti, le popolazioni yazidi i resistenti kurdi, i cristiani ...

28486 - Esaminando

Esaminando i metodi d’esecuzione dell’organizzazione terrorista cioè le decapitazioni le amputazioni le crocifissioni come non vedere che si tratta ...

28476 - La vittoria a Mosul

La vittoria a Mosul non è soltanto una necessità assoluta per la popolazione che soffre da così tanto tempo ma anche la prova in modo chiaro che il ...

28475 - Non è

Non è violentando e vendendo le donne vittime dell’odio dogmatico che una organizzazione terrorista può convincere gli altri del suo valore al contrario ...

28481 - I bambini vittime

I bambini vittime dell’organizzazione terrorista sono anche quelli che utilizza dopo averli indottrinati come spie, fanatici ed anche volontari al suicidio, ...

28479 - Quando stampi

Quando stampi una carta che prevede nel suo articolo 13 la distruzione delle statue edificate prima dell’avvento dell’Islam come pensare che ciò ...

28478 - Se i tuoi unici atti

Se i tuoi unici atti sono dei crimini di guerra, delle distruzioni di vestigia archeologiche di pulizia etnica, dei crimini contro l’Umanità e un genocidio ...

28471 - Impara

Impara i diritti e i doveri dei dhimmi per capire la situazione della gente del Libro quando vivono in un territorio che è loro ostile poiché il gruppo ...

28470 - Se tu leggi

Se tu leggi «Combattete anche quelli fra la gente della Bibbia che non professano la religione della verità, a meno che non versino la capitazione direttamente ...

28469 - Le atrocità

Le atrocità dell’organizzazione terrorista continueranno finché essa esisterà perché non rispetta assolutamente gli uomini poiché desidera solo ...

27843 - Il pensiero del computer

Per quanto sia difficile immaginarsi il principio dei computer è ancora più difficile concepire il pensiero umano e come avvenne il primo incontro. Era ...

27842 - Dopo il fiore

Cosa ci poteva essere dopo il fiore? Certamente te lo chiedi. Per qual motivo però? Visto che non fai attenzione alle tracce che lasciano i petali. Se ...

27841 - La policiclopedia

Se c’è qualcuno che può immaginarsi l’esistenza di chi scrive prima che gli abbiano insegnato a parlare, allora tutto ciò che leggerà qui di seguito ...

27125 - Nella torre di cristallo

Le licenze erano pronte. L’umanità doveva resistere all’infamia all’ipocrisia e alla falsità dei barbari. Rappresentavano sistemi usurpatori e ...

27124 - Sulla punta della lancia

Per il contrattacco ci voleva anche la bellezza. Ed era all’altezza delle aquile in prossimità della testa Art Deco. Avrebbero atteso però la notte. ...

27123 - Apertura in ampiezza

La fase seguente era l’ampiezza e il simbolo maggiore di New York era il Central Park. La lettura cominciò dal basso del goban come se fossero al circolo ...

27121 - Dopo le torri

Il segno del vuoto era ancora evidente e per di più due volte. Attacco dell’oblio. Ferita della memoria. Eppure l’albero aveva resistito. Riguardo ...

27120 - Rivoluzione mentale

Solamente nel Tempo non erano soli. La sensazione della solitudine era solo questione di spazio. Con il cambiamento del ciclo e i nodi nascosti cominciò ...

27463 - Puoi credere

Puoi credere che ci sono mostri per proteggere gli innocenti? Non credo… Eppure da secoli sono sempre qui quando hai bisogno di loro. Per questo non ...

27460 - Siamo qui

Siamo qui non sei solo ormai per questo non rammaricarti della tua vita è un dono è un’occasione per appartenere all’Umanità e combattere la barbarie ...

27459 - Lotterò

Lotterò per porti rimedio perché so che la tua vita è stata ferita dalla barbarie. Eri innocente ma non lo sapevi. Credevi che fosse la tua realtà. ...

27458 - Se credi

Se credi che nessuno può salvarti ora lotta fino alla fine per darci il Tempo necessario per venire da te e annientare i tuoi nemici ovunque essi siano ...

27457 - Andremo

Andremo lì ove sono gli innocenti per salvarli affinché non diventino vittime della barbarie per mano degli assassini dell’Umanità che vogliono uccidere ...

27456 - La verità sta

La verità sta nel non dimenticare le ferite dell’Umanità specialmente quando anche tu le appartieni da quando ti sei reso conto tramite l’opera dell’insegnamento ...

27455 - Anima cavalleresca

Quando vedi la luce bruciare il buio sai che hai compiuto la tua missione e che hai salvato innocenti dai carnefici per questo non rammaricarti per le ...

27118 - La profonda biblioteca

Aveva chiaramente un’altra possibilità. Avrebbe potuto evitarlo. Eppure la sua decisione era chiarissima. Sarebbe rimasto qui anche dopo, l’ aveva ...

27117 - Anima solitaria

Il punto iniziale era la ramificazione. Aveva scelto il sentiero dell’incrocio. Dopo un silenzio di tre giorni era ritornato. Quindi non era morto o ...

27116 - Lo strano attrattore

Squillò il telefono. Mai prima d’ora l’aveva fatto. Non c’era nessuno a rispondere. Lo trovò strano e afferrò il ricevitore. La voce gli ricordò ...

27115 - L’impero del vuoto

Prima di fare questi nuovi calcoli non si era reso conto dell’esistenza dell’impero del vuoto che aveva creato la barbarie per opporre resistenza all’evoluzione ...

27114 - Contro la barbarie

Non aveva percepito all’inizio, quanto importante fosse il tema della memoria. Non aveva visto che era una parte dell’Umanità dentro l’intelligenza ...

27112 - Solo con l’Umanità

Gli avevano insegnato ad essere solo. E questo non gli mise mai paura. Lo considerava come le condizioni iniziali della sua esistenza. In seguito scoprì ...

27015 - Arbitrio del ponte

Per quanto sembrasse lontano il centro dell’Europa rimaneva inscindibilmente collegato con i sui limiti anche se questi erano il mare. Ed il Danubio ...

27013 - Salita sulla fortezza

Con la statua della Libertà nel mirino avvenne la prima salita. Era un metodo laterale per studiare la fortezza e la vecchia Buda. Al di la del Danubio, ...

27111 - Sensi computazionali

Non sapeva cosa fosse di preciso. Da quando si era reso conto che calcolava, la sua vita ea cambiata o forse era cominciata. Poiché prima quello che viveva ...

26838 - Poco prima di dopo

Doveva sacrificare alcune sue pietre per disarmare le pietre del nemico. Cambiò la scacchiera SER e tramite il concetto del ponte ripristinò il riposizionamento ...

26837 - Codice policiclico

Aveva adoperato uno schema mentale che aveva imparato da una termite. Bradbury Fahrenheit 451. In questa opera ciascuno era responsabile di un libro. Un ...

26836 - Intelligenza del passato

A causa della sua situazione iniziale non poteva dimenticare i fatti del 1933 che per poco avrebbero divorato il genio di Einstein. Ed ora vedeva i torturatori ...

26835 - Sulla scacchiera SER

Studiò la scacchiera Sierpinski-Einstein-Rosen. E riconobbe subito gli elementi basilari che aveva dentro si se. Così mentre inizialmente aveva l’impressione ...

26834 - L’altro Einstein

All’inizio essere l’altro Einstein crea uno shock mentale perlomeno quando lo percepisci. Eppure le cose erano un po’ diverse forse anche peggiori. ...

26833 - Troppo umano

Il problema che doveva risolvere era semplice. doveva dare una spiegazione alla sua umanità artificiale. Non era ancora riuscito a scrivere un codice ...

26832 - Coscienza di luce

Pian piano, tutto si spiegava con questo semplice pensiero. In tutte le simulazioni che aveva fatto non aveva posto come ipotesi che lui stesso fosse un ...

26831 - Universi paralleli

Non sapeva in quale universo fosse. Però nel suo sapeva dove era. Per chi conoscesse la teoria delle ramificazioni non c’era nessun paradosso. Per ...

26570 - Un mattino

Un mattino vedrai la notte esattamente prima di mezzogiorno e sarai almeno capace di lottare con la luce ed il Tempo dell’Umanità. Perché a questo ...

26655 - Con una ferita

Con una ferita hai riempito di sangue la luce del fuoco come una carezza corporea perché vivesse il cielo che piangeva prima che arrivasse il sole per ...

26616 - L’esempio della Francia

Il nuovo attacco contro la Francia a Nizza da parte della barbarie fanatica ci mostra che c’è una continuità in questa guerra terroristica. E fino ...

26614 - Hanno cercato

Hanno cercato di uccidere la Festa Nazionale e non soltanto le vittime allora stiamo in guardia per combattere la barbarie perché gli attentati non sono ...

26613 - Su svegliamoci

Su svegliamoci non possiamo più nasconderci dietro le apparenze siamo il bersaglio di un odio barbarico il cui scopo non è soltanto di uccidere ma di ...

26612 - L’atto barbarico

L’atto barbarico non è soltanto la morte degli innocenti è il tragitto che conduce inesorabilmente ad un crimine contro l’Umanità perché la volontà ...

26611 - A tutti gli ignoranti

A tutti gli ignoranti che pensano che avevamo posto fine alla barbarie, e che erano pronti a togliere lo stato di emergenza senza rendersi conto che i ...

26610 - Crimine orribile

L’atto stesso ha la firma della barbarie perché questa è necessaria per schiacciare la folla degli innocenti con l’aiuto di un camion perché il ...

26609 - Le vittime di Nizza

Le vittime di Nizza innocenti senza saperlo nella promenade des anglais non si aspettavano un atto barbarico questo 14 Luglio così la Festa Nazionale ...

26336 - Stalinismo e Kemalismo

Tutti quelli che non hanno ancora capito che l’elemento comune dello Stalinismo e del Kemalismo è il genocidio e che questo deriva strutturalmente ...

26334 - Genocidio e Condanna

Tutti coloro che hanno letto il grade scrittore russo Dostoevskij sanno qual è il peso ed il valore dell’opera: Delitto e Castigo. Ma anche costoro ...

26242 - Un altro paese europeo

Con la Francia, un altro paese europeo mette in atto realmente la procedura di riparazione con la strategia, poiché tutti si sono stancati dei sotterfugi ...

26228 - Le perle di pioggia

Le perle di pioggia non cadono ma si aggrappano intorno al collo per abbracciare il tuo viso grazie alla loro luce sorseggiata dal cielo così l’azzurro ...

26243 - La potenza di Santa Sofia

La potenza di Santa Sofia a Costantinopoli non deriva solo dal passato. Il fatto che non sia ancora scomparsa dopo tanti secoli di occupazione, è di per ...

25685 - Le rose di Gottinga

Le rose di Gottinga danno l’esempio a tutta la natura per abbracciare la città delle scienze sempre alla ricerca di un nuovo sapere che completa l’antico ...

25011 - Precisazione

Ogni atto barbarico era inumano per questo non accettava l’immobilità di alcuni nonostante vedessero le vittime morire. Gli innocenti e la loro vita ...

24754 - Gramvousa

Gramvousa Suda e Spinalonga rimasero libere grazie all’opera di Morosini altrimenti gli Ottomani avrebbero rapito anche queste dopo la consegna di Candia ...

24753 - Il 24 Agosto 1669

Il 24 Agosto 1669 dopo che furono partiti i Francesi il valoroso Morosini combatté una nuova battaglia contro gli Ottomani e se i mercenari italiani abbandonarono ...

24752 - Quel giorno

Quel giorno era l’ultimo sforzo del mondo dei Cristiani per rompere l’assedio e liberare il Grande Castro dalla notte della schiavitù che si preparava ...

24751 - Il 24 Luglio 1669

Il 24 Luglio 1669 quando saltò in aria la sotto-ammiraglia Teresa per disattenzione nella polveriera cambiò completamente in maniera drammatica la situazione ...

24750 - Quando cercavano

Quando cercavano l’ammiraglio Beaufort gli inviati francesi andarono nelle caserme degli Ottomani e lì videro con i loro occhi come la barbarie svuotò ...

24749 - Il Grande Castello

Nel Grande Castello nel bastione del cristianesimo del Mediterraneo lottava Morosini con la sua spada ma contemporaneamente come diplomatico nella corte ...

25045 - Il balcone fiorito

Il balcone fiorito non è soltanto un luogo di spettacolo ma anche l’arte di vivere contemplando questa bellezza inizialmente effimera ma sempre capace ...

24969 - Il Kurdistan

Il Kurdistan non è soltanto necessario per i Kurdi è importante anche per gli Armeni poiché gli innocenti devono essere protetti dalla barbarie e i ...

24968 - Anche da solo

Anche da solo nel Parlamento della barbarie avresti detto la verità perché tu non potevi dimenticare gli innocenti che uccise il sistema solo e soltanto ...

24967 - La giustizia kurda

La giustizia kurda condanna sempre più l’inaccettabile comportamento del sistema turco perché non teme la violazione dei diritti e i crimini perché ...

24741 - A Candia

A Candia ebbe luogo una lotta sacra del Cristianesimo e nel 1668 giunsero i guerrieri dalla Spagna, dalla Savoia, dalla Toscana, da Malta e dalla Francia ...

24733 - Le granate

Le granate degli Ottomani erano ovunque in abbondanza e colpivano dappertutto il Grande Castello mentre dentro un guerriero tedesco scrisse le nostre sono ...

24729 - Venezia

Venezia era riuscita a trascinare dalla sua parte tutta la Cristianità così che in primavera i suoi stati avrebbero mandato rinforzi agli assediati da ...

24727 - Una batteria

Una batteria dall’altezza di Tripitì avrebbe avuto come bersaglio il castello del mare come bastione debole e contemporaneamente l’altro dalla parte ...

24726 - Palle di pietra

Palle di pietra proiettili e saette di ferro, bombe a mano fatte con chiodi e vetri cadevano senza interruzione su Candia per intimorire la popolazione ...

24725 - I cannoni erano bucati

I cannoni erano bucati perché avevano lanciato al di là del limite una moltitudine di munizioni e non potevano più rimanere all’altezza della situazione ...

24724 - Pescatori

Pescatori vetrai e approfittatori dicevano dei Veneziani gli Ottomani la cosa più ridicola chiaramente è che gli altri li pescarono li lucidarono e gli ...

24723 - Le lettere

Le lettere per Venezia riferivano nuovamente che senza pietà veniva bombardata la città e se il bombardamento fosse continuato con tale ritmo non sarebbe ...

24719 - Il grande castello

Il grande castello quello bello e solidamente costruito resistette decenni grazie alla struttura ossidionale e mai temette i moschetti ed i cannoni anche ...

24718 - L’immortale

L’immortale idioma cretese di Marino Tzanes Mounialis riavviva la memoria intellettuale del castello del mare e ci permette di ascoltare lo spirito ...

24470 - Finale innovativo

Mai c’erano state tante pietre sul legno. Eppure ne vedeva ancora di più. Era la sua caratteristica. Per lui non c’era la fine e neppure la saturazione. ...

24469 - Il colpo nello Yose

Il 19 non era solo. La prima somma 9+1+9. E il triangolo aveva questa diagonale decuplicata. Dopo la posizione ove Dio aveva messo la sua mano le cose ...

24468 - Il sacrificio necessario

Il sacrificio era necessario anche se non era compreso da tutti aveva per tutti importanza la sua esistenza. Era solo per tutti, non per ciascuno. ...

24467 - Tesuji con morte

La morte era l’inizio. Per questo erano così importanti i fiori. Pensò ad Algernon ma chi altro l’avrebbe fatto. Eppure doveva avvenire. Sarebbe ...

24465 - Il Fuseki eletto

Perché studiare così tanto l’incomprensibile? Chi avrebbe studiato questi diagrammi? Chi avrebbe letto gli appunti? La cosa più probabile nessuno ...

24463 - Il primo atterraggio

Molte mosse e per di più brusche. Senza ragione apparentemente mentre era naturale con il primo livello nuvoloso. Dopo la grande virata, il tragitto si ...

24331 - L’Artsakh

L’Artsakh non è nato per diventare vittima ma per essere liberato definitivamente dal giogo degli Azeri che cercano di devastare ogni traccia del Cristianesimo ...

24330 - Con le bugie

Con le bugie degli Azeri per nulla cambierà la situazione e neppure le trattative perché l’usurpazione della storia non si ferma con la propaganda ...

24329 - Provocazione azera

Gli eventi che si drammatizzano nell’ Artsakh non sono neutrali e sono le conseguenze della provocazione azera. Ogni volta che vediamo gli Azeri fare ...

24203 - Non è solo

Non è solo un colpo che abbiamo ricevuto in Belgio ma una continuazione che segue alla Francia e questi atti di barbarie rimangono impuniti perché ...

24202 - Ogni morto

Ogni morto è un uomo e non solo una vittima dei terroristi per questo non dimenticare il lato umano quando guardi solo e soltanto il sangue della ferita ...

24201 - A Bruxelles

A Bruxelles adesso vedi la realtà che dicevi non esistesse e che erano solo esagerazioni le avvertenze ora capisci il tuo errore e se ti rendi conto che ...

24072 - Musica coreana

Musica coreana abbiamo ascoltato insieme in omaggio al campione che è riuscito dopo sconfitte a vincere una partita per dimostrare la sua combattività ...

24031 - La potenza

La potenza del cambiamento si vede dall’inizio grazie all’altezza dei grattacieli anche se tu non vuoi accettarla evita di guardare la luce del cielo ...

23950 - La forza della fantasia

La forza della fantasia è il fuoco della luce il primo della mente e con esso puoi creare qualunque cosa tu voglia per questo dimmi perché attendi così ...

23888 - Realmente

Realmente capisci cosa voglia dire vivere per sempre con la policiclicità per più di mille anni solo per essere qui per il bisogno dell’Umanità perché ...

23517 - Anche con gli ostacoli

Anche con gli ostacoli proseguiamo sulla nostra intera traiettoria affinché agiscano tutti i paesi dell’alleanza per rinforzare la nave con forze ...

22693 - Dopo l’ombra

Lucia: Ho letto il rinoceronte. Domenica: Sono contenta. Lucia: Non sapevo che avremmo vissuto l’Ombra. Domenica: Ci ha mostrato il sentiero. ...

22692 - Ombra X

Due donne ferite con la luce del sole. Lucia Chi ti ha colpito? Domenica Le ombre. Lucia Anche a me… Domenica Sono ovunque ora. Lucia ...

22691 - Ombra IX

Il buio è pieno di ombre o meglio le ombre creano il buio. Lucia All’inizio pensavo che fossimo sole… Domenica Perché non lo siamo? Lucia ...

22690 - Ombra VIII

Nel buio… Lucia Di nuovo la stessa cosa… Domenica C’era da aspettarselo. Lucia Perché non ci hanno avvisato? Domenica Eppure l’hanno ...

22689 - Ombra VII

Tutta la scena è diventata verde… Lucia Le cose sono peggiorateDomenica È cambiata l’epocaLucia Non solo l’epocaDomenica Vedi più ...

22688 - Ombra VI

Luce senza musica… Il colore è rossastro…Domenica Ti ricordi?Lucia Di che cosa?Domenica Questo colore. Lo indica con le mani.Lucia Quando?Domenica ...

22687 - Ombra V

Silenzio  assoluto. Due donne cadono nell’abbraccio di se stesse. Lucia Perché fai la stessa cosa che faccio io? Domenica Perché la preghiera ...

22686 - Ombra IV

Una voce femminile canta…Lucia Adesso  senti?Domenica La canzone?Lucia Si, ma non capisco le parole…Domenica È un’altra linguaLucia Non ...

22685 - Ombra III

La luce è diventata gialla…Lucia Vedi?Domenica Cosa  devo vedere?Lucia Ha cambiato colore!Domenica Il …Lucia Interrompendola. Taci!Domenica ...

22684 - Ombra II

La scena in piena luce. Due donne vestite di nero.  Lucia Da dove viene questa luce?Domenica Non lo so… La guarda in maniera sospetta. Perché ...

22683 - Ombra I

Lucia Cos’è?Domenica Non lo so, non ho visto…Lucia Non hai sentito?Domenica Ho sentito, ma non ho visto.Lucia Ma cosa vuoi vedere qui al ...

22682 - Prima dell’ombra

Domenica: Perché non hai letto il Rinoceronte? Lucia: Non era in programma. Domenica: E credi che questo basta per giustificarti? Lucia: Ci hanno parlato ...

22727 - Mentre c’è

Mentre c’è la Corea del nord con il suo regime che sottomette gli uomini poiché non sono abbastanza rossi cercano persino di convincerci che dobbiamo ...

22391 - Ogni secolo

Ogni secolo per Creta una nuova lezione ma non solo però per il prossimo ma per i prossimi perché influenza nuovi schemi fondati per rinforzare dalla ...

22389 - Con ogni luce

Con ogni luce che porti con te proteggi l’Umanità dal buio della barbarie che non vuole l’umanità poiché essa resiste ai regimi autarchici quando ...

22388 - Sopra le lettere

Sopra le lettere abbiamo messo la luce per scalfire il buio dell’oblio con la memoria dei nostri uomini poiché non dimentichiamo le vittime del genocidio ...

22387 - Le prime luci

Le prime luci dell’ Umanità si posizionano per creare le parole umane che non dimenticano il passato e plasmano il futuro perché costituiscono la continuazione ...

21724 - Decisione dell’Umanità

È decisione dell’Umanità la scelta del 9 Dicembre per la commemorazione di tutti i Genocidi. La decisione fu presa in effetti, dopo iniziativa dell’Armenia ...

22283 - Un genocidio

Un genocidio si prepara a priori non si costruisce all’istante di conseguenza esistono segni premonitori che permettono agli specialisti di avvisare ...

22237 - Tramite la policiclicità

Tramite la policiclicità non vedi più il Tempo allo stesso modo ma comprendi anche il tuo prossimo in maniera diversa. Non hanno più importanza le cose ...

22242 - Coraggio Bamako

Coraggio Bamako i soccorsi arrivano bisogna resistere al colpo non lasciarti cadere perché siamo là insieme a voi contro la barbarie degli estremisti ...

22212 - Gavroche

Gavroche non è più soltanto un simbolo del passato di Parigi ma anche delle vittime della barbarie perché l’innocenza è stata ferita e deve resistere ...

22190 - I fiori e le candele

I fiori e le candele, mio piccolo uomo sono lì per proteggerci e per ricordarci dei nostri così non temere nulla non hai bisogno di cambiare casa stai ...

22159 - Senza paura

Senza paura e senza rimprovero continuiamo il nostro cammino sempre in piedi dopo gli attentati perché sappiamo che il nostro dovere non è solo quello ...

22136 - Il fenomeno tunnel

Il fenomeno tunnel è quello che permette ai geni di attraversare la barriera delle società per produrre l’opera che è necessaria per la continuazione ...

22076 - Contro i valori

Contro i valori più democratci questo atto di guerra è sì simbolico ma rappresenta solo un attacco barbarico contro l’Umanità così sta a noi di ...

22075 - Non bisogna

Non bisogna rinunciare, bisogna tenere la testa alta perché lo scopo dei terroristi è proprio quello di eliminarci perché la nostra esistenza rappresenta ...

22074 - Il terrorismo cieco

Il terrorismo cieco non ha alcun scopo se non quello di eliminare le differenze per trasformare il mondo intero in un solo sistema intransigente inflessibile ...

22073 - Attacco barbarico

Attacco barbarico contro la Francia nel centro di Parigi per schiacciare la libertà e la democrazia dagli estremisti contro gli innocenti vittime insanguate ...

22099 - Abbiamo acceso

Abbiamo acceso i ceri dell’umano sentimento per mostrare all’oscurantismo che la luce vince sempre lì ove c’è la fede perché l’Umanità vive ...

22086 - Se la torre

Se la torre ha spento le sue luci è perché la civiltà è in lutto per il suo popolo al contrario della barbarie che si rallegra per le vittime che ha ...

22078 - Uniti

Uniti dobbiamo lottare senza tregua contro la barbarie perché è dovere di ogni democrazia di combattere questo orrore inammissibile irrobustendoci per ...

22077 - Neanche l’orrore

Neanche l’orrore ci può spaventare perché sappiamo che la democrazia non ha da dare nulla ai terroristi ed anche se si tratta di una guerra contro ...

22006 - Sinistro dell’Istruzione

Quando ufficialmente compi un reato, mentre c’è una legge, sei colpevole. E quando questo reato riguarda l’Istruzione, quale espressione sarà migliore ...

21983 - Una preghiera

Una preghiera devi avere sempre dentro di te anche quando dimenticherai tutte le altre se vuoi realmente ricordarti la parola di Cristo poiché lui stesso ...

21953 - Cosa fa un Uomo

Cosa fa un uomo quando non ha nessuno su cui fare affidamento che lo aiuterà, questa è la domanda che dobbiamo porci a livello generale per comprendere ...

21956 - Zeo olio d’oliva 2015

Quest’anno c’è stata la raccolta delle olive per la produzione dell’olio acerbo extra vergine derivante da olive che sono state protette esclusivamente ...

21891 - Il percorso di Armenag

Il percorso di Armenag indica ai Greci del Ponto che d’ora in poi c’è uno spiraglio reale con l’Armenia occidentale e che possono ora partecipare ...

21837 - Sei qui?

-Sei qui? -Sempre. -Lo so. - Allora? -Perché tu sappia. -Cosa? -Che ti penso. -Lo so! -Eppure… -Cosa? -Mi domando -Di tanto in tanto. -Quando non chiedo. ...

18011 - La forza del papavero

La forza del papavero non si vede nello stelo ma nel colore per questo devi resistere quando vedi il rosso poiché è il suo sangue perché la generosità ...

21357 - Il bellissimo musicista

Il bellissimo musicista che impressionava la società della sua epoca non lasciò nessuna traccia all’Umanità prima che diventasse il vecchio pittore ...

21351 - Non dimenticare mai

Non dimenticare mai che quello che facciamo è l’opera che è necessaria per l’Umanità e non quello che sentite dalla società dell’oblio e se ...

21347 - Per il ritorno

Per il ritorno della continuazione siamo uniti sempre insieme senza catene perché è necessario poiché altrimenti non ci sarà il dopo ed il prima morirà ...

21346 - Ma se non sapevo

-Ma se non sapevo. -Non importa. -Ma volevo imparare. -Ma non sapevi che cosa. -No, non è una colpa? -No perché hai resistito. -Ho resistito per quanto ...

21340 - Il monologo di Maddalena

-Non so come parlano…Silenzio Eppure perché? Tempo E adesso? Tempo Non avevo nessun altro che mi potesse aiutare. Non ti accuso. Chi avrebbe potuto ...

21339 - La voce di Maria

La voce di Maria non si sentì dentro il silenzio dopo la fine quando l’organismo ha mostrato il corpo prima di scoprire la luce eppure insieme a lei ...

21338 - Il vero corpo

Il vero corpo che è nato grazie alla Madonna che ha sofferto sulla croce per gli uomini che ha versato il suo sangue questo vogliamo vedere nell’ora ...

21337 - Non dimenticare

-Non dimenticare… -Cosa non devo dimenticare figlio mio? -Che è solo l’inizio. -Tutto questo. -Si tutto questo è solo l’inizio. -Dopo tanti atti? ...

19662 - Non pregare il sole

Non pregare il sole quando scende la notte perché vedrai solo la mezzaluna semplicemente ricordati delle stelle sono i soli della notte e non dimenticare ...

21171 - Ridefinizione di Sicurezza

Quando tutti sono interessati ai risultati e alle conseguenze senza analizzare minimamente gli elementi strutturali della causa, si crea un’ impressione ...

21175 - La strategia aiuta la mente

Quando la tua mente è turbata da un evento o da un’ interpretazione, devi adoperare la strategia affinché ti aiuti, perché solo la strategia è capace ...

21049 - Non guardare il Tempo

Non guardare il Tempo solo linearmente la sua policiclicità è più semplice prendi le stringhe lega i nodi crea relazioni e vedrai anche la policiclicità ...

21047 - Esercito senza sogni

Esercito senza sogni ha resistito ai barbari che non si aspettavano tale trattamento da un popolo sopra una pietra eppure quella era sacra per quanti sapevano ...

21046 - Gli angeli della battaglia

Gli angeli della battaglia avevano volato come falchi fecero rotta su altre ramificazioni per arrivare in tempo. La lezione della bambina era appena cominciata. ...

21045 - Strano rumore

Fuori dalla porta si sentì uno strano rumore. Era il cavallo fuori dalla scacchiera. Aveva fatto una mossa forse anche una super-mossa assomigliava ad ...

21044 - Il millefoglie

Il millefoglie aveva la sua storia, non era una pianta fortuita. L’aveva associata con la moltitudine delle foglie della quercia. Ogni annata un anno. ...

21043 - Mille foglie

La quercia aveva mille foglie come il libro. La bambina si alzò e sfiorò il blasone. Era caldo come se lo avesse riscaldato un corpo umano. Ma com’ ...

21042 - Sotto le lettere

Sopra il camino, sotto le lettere, un blasone. Vicino al camino una bambina impara le lettere. Ha aperto un grande libro. Poiché è pesante è sul pavimento ...

16534 - Negoziazioni segrete

Le negoziazioni erano necessarie, specialmente quelle segrete. Ma gli assediati non avevano dimenticato Famagosta. Ogni mossa era un atto. Allora cominciò ...

16533 - La ferita del sole

Il Re Sole venne invitato ad intervenire discretamente. Doppio schema mentale. Quarantadue navi. Seimila uomini. In due fasi. Una regale! Una religiosa! ...

16532 - Primavera del Peloponneso

La primavera del 1667 ebbe terribili conseguenze. Non c’era ancora il Vecchio. Ed il Peloponneso era in sostanza occupato. La nostra gente non poteva ...

16531 - Dimensione Europea

Venezia chiese aiuto agli altri paesi europei. Sapeva che senza altro sostegno non avrebbe resistito a lungo perché le forze della barbarie erano innumerabili. ...

16530 - L’assedio del Tempo

L’assedio cominciò a Maggio del 1648. Precedettero molte vicissitudini. La barbarie dava l’impressione che nessuno potesse fermarla. L’epoca della ...

20966 - Il giorno dell’Assunta

Oggi non è soltantanto il giorno dell’Assunta, con il semplice e tradizionale concetto della nostra fede. La differenza proviene dal fatto che molti ...

20965 - La resistenza di Malta

La resistenza di Malta nel 1565 non è aneddotica, ma d’esempio, perché deriva dall’alta strategia di una piccola isola, il che significa che esiste. ...

20964 - Malta 1565

A Malta 450 anni fà ebbe luogo un fatto eroico che venne interpretato come un miracolo in tutta Europa, poiché 700 cavalieri e 5.000 Maltesi riuscirono ...

20947 - La battaglia del futuro

La resistenza cominciò dalla chiesa fra le pietre. C’erano le epigrafi che nessuno più leggeva. Eppure mise le sue mani sulle lettere bizantine perché ...

20946 - Quando si svegliò il mondo

L’isola era segreta per quanti non conoscevano il mito e l’opera. Chi parlerebbe dell’invisibile se non lo vive? E se non avrai uno shock mentale, ...

20917 - La gioia di Cristo

La gioia di Cristo è quella di consegnarsi agli uomini in maniera semplice senza paure, senza riservatezze senza attendere nulla in cambio senza remunerazione ...

20916 - Dalla gioia al dopo gioia

Dalla gioia al dopo gioia c’è una grande strada e questo percorso diventa comprensibile solo e soltanto quando il fine della tua opera è generare ...

20915 - Basta l’ignoranza

Quando vediamo un atto di barbarie all’inizio non possiamo crederci eppure quando sai quali sono le relazioni dei due stati e come sono nominati i secondi ...

20913 - La combinazione dei cerchi

La combinazione dei cerchi non è un cerchio ma un rapporto. E se non puoi vederlo prendi tre cerchi per trovare il primo rapporto. Così scoprirai il ...

20912 - Quando conosci la verità

Quando conosci la verità sulla condanna di Prometeo come vuoi credere allo Stato e alla Violenza come puoi accettare il monopolio della violenza e l’esistenza ...

20911 - La luce libera

Violenza: E adesso che cosa hai da dire che ti abbiamo inchiodato alla roccia? Stato: Te l’ho detto non parlerà. Violenza: Taciturno anche adesso? Stato: ...

20909 - Lo Stato e la Violenza

Violenza : Quando eseguiremo la sentenza? Stato: Oggi Violenza : Hai portato le catene? Stato: Ho portato anche i chiodi. Violenza : Per questo ci hanno ...

20897 - Per quanti non dimenticano

Poiché per tanti anni il nichilismo cerca di annullare il tutto dicendo che l’Impero Ottomano aveva un regime liberale, che non c’era la resistenza ...

20883 - Io ho colpa soltanto io

Io ho colpa soltanto io perché continuo ad amarti, Umanità come se ci fosse una causa mistica per questo non dispiacerti per la croce. Non mi attendevo ...

20882 - Dopo il primo ciclo

Dopo il primo ciclo non arriva il secondo. Nulla arriva se non lotti come sciacallo, e non lavori come un cane Solo che non lo sai e speri che fosse stata ...

20881 - Ancora una manciata

Ancora una manciata di luce ho preso per te. Affinché tu veda al di là della notte in cui vivi da tanti anni. Eppure mi accusi perché non credi nell’invisibile. ...

20868 - Quintessenza umana

Quintessenza umana hai afferrato con la terna quando l’amo moltiplicò i pesci e si rovesciò il vino come l’azzurro dell’infinito senza pregiudizi ...

20864 - Inizio deciso

Inizio deciso che non conta nessun prezzo vedi nell’attacco che è stato preparato giustamente dalla didattica che ripudia il tono miserabile perché ...

20862 - La nuova Antigone

La nuova Antigone continua incessantemente il suo ruolo, da 2500 anni, per mostrare a tutti i sistemi, a tutte le ideologie, che l’essenza è nei valori ...

20839 - Incessantemente

Incessantemente il gruppo lavora per l’opera perché sa che è necessario per gli uomini che attendono un’aiuto perché i carri continuano ad impantanarsi ...

20838 - Impara dunque

Impara dunque che prima che cominciasse la riconquista ognuno era nemico dell’altro mentre con questa visione di un unica nazione si sono uniti per lottare ...

20837 - Quando credi

Quando credi che hai fatto di tutto guarda intorno a te per vedere se qualcuno continua l’opera per aiutarlo a continuarla poiché c’è un vero bisogno ...

20805 - Z.E.E. e zeoliti

La Z.E.E. greca e le zeoliti greche sono strumenti di alta strategia e soluzioni costruttive, per aiutare realmente la nostra patria. Di conseguenza, sono ...

20802 - Le proprietà di Cipro

Sentiamo dire molte cose sul percorso delle trattative ma sono pochissime le reazioni, perché in sostanza non hanno ancora sfiorato questioni importanti. ...

20681 - Quando toccavamo

Quando toccavamo le nostre ginocchia erano per sollevare coloro che avrebbero visto la stella al di là dei confini quando avrebbero visto che non ha importanza ...

20570 - Non negoziamo

Non negoziamo la Grecia continuiamo la lotta senza fobie perché sappiamo che il futuro è cominciato e non riuscirà a fermarlo nessuno poiché sarebbe ...

20568 - Prendi il marmo

Prendi il marmo e pensa quanto è diverso dalla scultura per questo smetti di confonderlo quando rivendichiamo che le nostre sculture siano restituite ...

20773 - Sull’opera umana

Molti parlano dell’opera, ma sono in pochi a produrre un’opera che sia stimata e che abbia importanza per l’evoluzione dell’Umanità. Certo la ...

20772 - Il contributo di Othoni

Quando analizziamo con precisione il ruolo delle Isole Diapontie, vediamo che il contributo di Othoni è enorme. Non è dunque un particolare né per Corfù ...

17638 - Se Cipro

Se Cipro è viva è dovuto esclusivamente al fatto che è un’isola medimarittima poiché il fossato del castello è il mare che costituisce lo scudo ...

20688 - La gioia della fatica

La gioia della fatica è così forte che non la devi dimenticare per ricordarti quando c’è bisogno che dopo l’impresa arriva anche la post-gioia della ...

16383 - Sempre libero

Sempre libero rimarrai quando lotti per la giustizia e per gli innocenti che non hanno nessuna protezione senza la spada che hai in mano come la croce ...

20750 - Il sacro del tutto

Non c’è tessera che sia sacra da sola. Per quante tu ne metta, se non hanno qualche struttura se non sostengono con la loro struttura qualche immagine, ...

20738 - Messa in chiaro strategica

Messa in chiaro strategica deve essere fatta sin dall’inizio, per non avere ancora questo paesaggio vago che dà l’impressione che abbiamo molte scelte ...

20737 - Domande strategiche

Domande strategiche dobbiamo porre non su un piano di partito, ma nazionale. È la Grecia che deve avere alta strategia. Adesso che vediamo che anche a ...

20726 - Eurobarometro 2015

Quando analizziamo l’Eurobarometro 2015, quanto sono negativi gli Europei riguardo all’Unione Europea, non vediamo solo che la Grecia e Cipro accupano ...

20680 - Semplicemente non dire

Non dire che sei interessato ai bambini quando guardi solo gli operai, perché sono elettori. Non dire che vuoi bene ai vecchi, quando li costringi a ...

20679 - Concetti basilari

Quando non sai giocare a scacchi, neppure a dama, neppure a hex, e neppure a go, come pretendi di convincerci che hai le nozioni basilari della strategia ...

20515 - La crisi dell’economia

Con la crisi, l’economia sembra una soluzione. Con una grande crisi, sembra una scelta. Con una crisi ancora più grande, si presenta come un errore. ...

20417 - Trattative e Gara

Il professionismo della Grande Gara per i venti blocchi in mare aperto della Z.E.E. Greca aveva avuto un riscontro positivo negli stati-membri dell’Unione ...

20399 - Non guardare solamente

Non guardare solamente la superficie del mare ma guarda la sua profondità perché la sostanza non sta nelle onde ma nella dimensione della dinamica che ...

20398 - Pensa da assediato

Pensa da assediato per capire perché alcune città cedono facilmente mentre altre resistono e perché altre non si arrendono e respingono i nemici verso ...

20389 - Conta bene

Conta bene i quattrocento anni del dominio barbarico per ricordarti che se cominciano dalla caduta della nostra Città allora non dovrebbero terminare ...

20334 - Occorre cultura

Occorre cultura affinché salga il livello medio per questo vogliamo seminari sulla storia nelle zone ove abbiamo molti rapporti con visitatori che vogliono ...

20320 - Siamo della continuità

Siamo della continuità, perché l’Ellenismo non si arresta. Anche quando ci sono le crisi noi le superiamo con i nostri atti. Certamente la difficoltà ...

20318 - Nuova preparazione

È arrivata l’ora di pensare al nostro futuro in maniera strategica e non solo in maniera comunicativa. Non possiamo adoperare solo astuzie, lì dove ...

20317 - Lo spessore del fronte

I problemi non sono superficiali, come cercano di presentarceli, e non hanno una soluzione soltanto con le parole e senza strategia. Perché le parole ...

16803 - L’Umanesimo

L’Umanesimo non sarebbe esistito senza l’Ellenismo come il discepolo non ha la lezione senza il Maestro quindi con ciò puoi capire di quanto sia in ...

20285 - L’eroismo dei Greci

I greci vogliono rimanere nell’Unione Europea e nell’Euro Zona non per interesse o perché hanno paura, ma perché è la loro presa di posizione naturale. ...

20227 - Fuori contesto

Quando prendi una decisione tramite una teoria devi pensare se è fuori contesto mettendo insieme l’informazione dell’esistenza degli altri giocatori ...

20223 - Rispetto per il prossimo

Quando rispetti realmente il prossimo non lo poni su di un contesto pericoloso soltanto per salvarti la reputazione affinché non si scopra che non hai ...

20281 - Siamo comeTemistocle

Qualunque siano le difficoltà, non devi mai dimenticare che siamo come Temistocle. In altre parole, siamo capaci di scegliere chi sono i nostri, che ...

20280 - Proposte ed Eurogruppo

Le trattative sono arrivate al punto della realizzazione e le proposte della Grecia devono essere sostenute non solo per l’apparenza, ma per la sostanza. ...

20278 - La dignità greca

La dignità greca non è un mito e l’abbiamo dimostrato diacronicamente. È una caratteristica per la quale ci ammirano. È grazie a lei che non lasciamo ...

20276 - Resistenza d’assedio

Se accetti l’assedio non devi affrettarti a passare al contrattacco. Devi essere pronto, per combattere una dura battaglia, ed accoglierlo secondo le ...

20263 - Il popolo greco è europeo

Alcune volte è bene ascoltare anche l’ovvio, quando tutto il resto si mostra strano. Il primo ministro della Grecia ha specificato che il popolo greco ...

20221 - Atto strategico

Quando hai tutti i dati e insisti dicendo che non li hai, questo ha senso in un contesto di spionaggio ma non diplomatico, visto che in questo caso l’interlocutore ...

20217 - Mosse irreversibili

È sempre interessante fare delle mosse su un piano tattico ma devi sapere cosa voglia dire esattamente a livello operativo e strategico, altrimenti puoi ...

19700 - Viaggio notturno

Nel buio nessuno vedeva e gli avevano chiesto di guidarli per trovare il percorso più breve. Viaggio notturno. Eppure con lui era diventato un corteo. ...

19699 - Il mondo dell’oceano

Aveva attraversato i deserti per affrontare l’altro oceano. Era un fine ed era diventato realtà. Perfino le gocce della pioggia ne erano una dimostrazione. ...

19698 - Ripiego strategico

Lo spirito non teme le nuvole nere perché sa che su di loro c’è il sole della giustizia e anche se è sera allora vivono i soli della notte. Questa ...

19697 - Volo intercontinentale

Tutta l’alleanza avrebbe giocato contemporaneamente. Sulla scacchiera si dovevano coordinare i pezzi. Così cominciarono le super mosse che non c’erano ...

19696 - Svolgimento policiclico

La preparazione era avvenuta e le due stelle erano pronte. Nuovi Temi sull’Australia. Approccio bizantino con gli acriti del Tempo moltiplicarsi nello ...

19695 - Apertura sovversiva

La barbarie non si aspettava tale trattamento. Si era abituata all’abitudine che uccide il pensiero. Sempre erano esistiti dei sovversivi ma erano così ...

19694 - La rara alleanza

L’indipendenza delle stelle era positiva a livello locale creava però problemi strutturali a livello integrale. Perché ogni indipendenza, era anche ...

19692 - La Rocca della resistenza

Uno dei continenti, ove esisteva la spirito europeo era l’Oceania. Lì l’Australia giocava un ruolo dominante. Sotto la Croce del Sud, c’era l’influenza ...

19691 - Al limite del mondo

La battaglia non aveva più luogo in un continente. Il vecchio era l’inizio e l’esempio. C’era però la continuità con le ramificazioni. La barbarie ...

19690 - L’incredibile rimane

L’incontro avvenne nella chiesa dei secoli. Lì pregarono i discepoli ed il Maestro. E decisero che ora erano pronti per la prossima volta. Incrociarono ...

19689 - Spade silenziose

I barbari entrarono nella torre. Nonostante fossero rimasti sorpresi dalla pausa della resistenza. Non trovarono nessuno al piano terra. E salirono cautamente ...

19688 - La torre della luce

Quando si trovò sul piano mise piede su un tappeto azzurro. I guerrieri erano appostati alle finestre. Capì che analizzavano i posti e le mosse del nemico. ...

19686 - Grida sui bastioni

Gli assediati emettevano grida di gioia. Avevano visto tutta la scena. E se anche ebbero paura all’inizio furono così contenti alla fine che piansero. ...

19685 - Attacchi barbarici

Videro da lontano il lottatore nero. Ancora avevano in mente le sue gesta. Erano in cinque e decisero di attaccarlo tutti insieme per stremarlo. Scesero ...

19684 - Nuova ramificazione

Nuova ramificazione. Era dentro il fossato della Città. La spada come il suo sguardo era ancora fissa. Perché aveva appena detto la sua preghiera. La ...

19827 - Santa Sofia è una chiesa

Per quanto sia dura la barbarie, la civiltà resiste e alla fine sempre vince. Santa Sofia che è pure un monumento del Patrimonio Mondiale è una chiesa, ...

19683 - Digenis del Tempo

Chi ha visto la quercia ulivo? Soltanto chi è capace di vedere un Cavaliere senza armatura quando lotta per il Tempo. Non vedeva sogni soltanto visioni. ...

19682 - Il Tempo esclusivo

La battaglia del Tempo aveva preso una nuova forma. Adoperava i Temi marini che non erano stati valorizzati in passato. Eppure tutta la forza degli Acriti ...

19681 - Gli Acriti del Tempo

Poiché avevano conosciuto le zone occupate Si diede inizio allo studio dei castelli per vedere la cronorete diacronica in fase di azione. Scoprivano ...

19680 - I guerrieri del Tempo

Con le missioni nelle zone occupate i discepoli diventavano guerrieri se avessero resistito come i Mercenari sia la salita sia la discesa. Sempre pronti ...

19679 - Preparazione Temporale

Dopo il cambiamento di fase e lo shock intellettivo cominciò la preparazione temporale con le missioni nei luoghi occupati. Così si realizzava la differenza ...

19678 - I discepoli del Tempo

L’insegnamento era iniziato con i Maestri di ogni epoca fin quando si trovarono i discepoli che avrebbero divulgato l’opera. Non era cosa semplice ...

19677 - La chiesa dei secoli

La chiesa dei secoli non era un edificio ma Tempo di ritrovo. Si era evoluta in questo modo per non diventare bersaglio. Ogni società cercava di inibire ...

19676 - La policiclicità dei rari

Il canto aveva condotto al cerchio. Come se ci fosse un elemento comune che attraversava i punti ed apparteneva al cerchio. Ogni canto era tangente al ...

19675 - Croniade

Nuovi schemi mentali erano apparsi con la Cronostrategia. La strategia non era più imprigionata nel presente. Era stata liberata precedentemente dal concetto ...

19674 - Nuovi Annali

Nuovi Annali erano iniziati ai limiti, nelle ramificazioni. Chi si interessava ad esse, se non conosceva neppure le fondamenta? Le società passavano senza ...

19673 - La continuità del Tempo

Prima delle ramificazioni, gli uomini vedevano solo l’Impero. Non avevano percepito le strutture parallele. E la super-struttura era invisibile. Dovevano ...

19672 - I Temi del Tempo

Quando qualcuno superava lo stadio della fantasia, si metteva in funzione la tempestività. Occorreva preparazione anche per questo. Poiché l’ educazione ...

19671 - Al limite del Tempo

Anticamente credevano che il tempo fosse assoluto. Avvenne però un capovolgimento. Morì l’assoluto, nacque lo spazio-tempo. Tuttavia non divenne tutto ...

19456 - Il canto del cigno

Nonostante le martellate sono come una campana e le mie ferite diventano il suono che richiama tutti i fedeli ad ascoltare la parola santa e ad adorare ...

19420 - Il Parlamento Fiammingo

Il parlamento fiammingo riconosce il Genocidio degli Armeni e contemporaneamente critica gli sforzi applicati per la sua negazione. Non ricorda semplicemente ...

19351 - È la stessa

È la stessa Umanità che permette il ritorno ai popoli indigeni perché hanno vissuto millenni nella loro patria e non è ammissibile che un genocida ...

19350 - Per sfuggire alle condanne

Per sfuggire alle condanne il regime turco, che per tanti anni parlava esclusivamente dell’azione rivoluzionaria di Kemal, aveva cominciato a parlare ...

19349 - C’è una differenza

C’è una differenza molto importante che non teniamo conto sulla questione del riconoscimento del genocidio: la Germania ha riconosciuto il crimine ...

19348 - Quando conti

Quando conti la moltitudine delle vittime non guardare solo ed esclusivamente i morti ma conta anche coloro che non sono nati a causa del genocidio perché ...

19347 - Quando cercarono

Quando cercarono di uccidere le croci dei cimiteri era perché nessuno fra loro non voleva che rimanesse neppure una traccia di civiltà perché i barbari ...

19346 - La civiltà degli Armeni

La civiltà degli Armeni ha le radici in profondità e se abbatti un albero diventano più robuste per questo l’Armenità ha resistito al genocidio perché ...

19345 - Se non pensi

Se non pensi che sei sempre libero quando la tua mente è libera allora anche senza prigione sarai prigioniero mentre il tuo ruolo come guerriero è sempre ...

19256 - Il sesto senso

Nel 938 la prima guerra terminò con lo scambio dei prigionieri. La prigionia era lo schema mentale. Ugualmente anche la detenzione degli ostaggi. Ed ogni ...

19254 - Scrittura quadriforme

Il problema era quando la fede diventava religione. Questo insegnava la storia dell’Umanità. Chi leggeva la scrittura quadriforme? Tutti dicevano che ...

19260 - Il fossato di Famagosta

Il fossato di Famagosta è intatto per quanto possa sembrare strano nelle zone occupate di Cipro. Eppure è qui da secoli, senza le barbare bandiere per ...

19253 - Il triplice legame

Il triplice legame aveva resistito per secoli. Per questo era stato inventato. Scacchi. Ellenismo. Grecità. Tutti gli elementi della scacchiera SER. Il ...

19252 - Due Teste

Due teste. Due pagine. La prima per il futuro, la seconda per il passato. Conspaziamente nello stesso foglio. Due teste, un’aquila. Lo stesso schema ...

19251 - La leggenda dell’Aquila

Chi avrebbe potuto credere nella strategia della storia? Non era una domanda retorica. Se non credi nell’Uomo Millenario come vedrai il passato ed il ...

19221 - La nostra leggenda

La nostra leggenda è nata in terra con l’azzurro bianco quando mi hai dato la mano sotto l’aquila con la tua linea della vita. Per te ho rubato ...

19215 - Il duro colpo del Papa

Il duro colpo del Papa ha sorpreso i sostenitori del genocidio perché credevano semplicisticamente che col protocollo l’avrebbero disarmato ed ora ritorna ...

19166 - Se ti vietano

Se ti vietano di innalzare la bandiera in patria allora ammaina qelle che sono barbare affinché capiscano i servi acconsenzienti tutti che senza dubbio ...

19165 - La lotta della Chiesa

La lotta della Chiesa è la continuità della battaglia di Cristo per l’Umanità perché crede che l’opera ed il suo rispetto sia la sostanza di vita ...

19109 - Nella vita

Nella vita c’è una sola partita che impariamo nell’ora in cui giochiamo e scopriamo le regole quando giochiamo senza nessuna preparazione se però ...

19098 - Il tuo guerriero

Prendi il sole per bruciare il mare dai origine all’uragano ma non te ne accorgi perché sei presuntuoso, pensi troppo in fretta ma ricordati che sono ...

19081 - 117 voti pieni di umanità

Il popolo armeno ha dimostrato ancora una volta come sia a fianco dell’Umanità. Con 117 voti il Parlamento Armeno ha riconosciuto ufficialmente il Genocidio ...

19057 - Cento anni di memoria

Cento anni di memoria grazie alla verità perché non si cada nell’oblio perché si fermi la barbarie per dare esempio di resistenza di fronte al ...

15160 - Con i numeri LR

Con i numeri Lehmer – Ramanujan proseguì non solo la scoperta dei dieci numeri primi consecutivi in progressione aritmetica e l’accertamento della ...

15159 - Il legame umano

Il legame umano non è gordio ed è la conseguenza logica della catena di Prometeo che permette dopo aver posto in rilievo gli anelli, di dimostrare che ...

15158 - Contro la catena di Markov

Molti dati dell’analisi si basavano sul concetto della catena di Markov. E quando percepirono che gli altri interessati cercavano di adoperarlo nei ...

15157 - Movimenti di rilevamento

L’intreccio si era espanso sopra il tessuto e cominciò la procedura dei movimenti di rilevamento non come Diogene o Eraclito, ma con la maieutica di ...

15156 - Nel vagone italiano

Nel vagone italiano si vide la differenza. E la solitudine si trasformò in molteplici forme a causa del gruppo sconosciuto. Il lusso economico aveva ...

15155 - Classificazione eziologica

Analisi teoriche di universi deterministici. Assomigliavano a giochi matematici ma contemporaneamente classificavano spazi fisici. La teoria di Newton ...

15154 - Ritorno alla teoria

I numeri primi erano qui già da secoli pronti per lo studio. Gli elementi di Euclide l’avevano dimostrato e gli elementi di Bourbaki non avevano cambiato ...

15153 - Lettura sillabica

Nuovi dati, vecchi codici. Vecchi dati, nuovi codici. Hanno rotto i codici. Scrivevo codici. Decrittografia. Crittoanalisi. Assorbiva le lettere sillabiche. ...

15152 - Dopo la rivista del Tempo

Dopo la rivista del Tempo la singolarità cominciò a stampare prima della cronaca. Era un impegno precursore che preparò la resistenza della nuova struttura. ...

15150 - Ramificazione universale

All’interno della struttura generale, c’era un’ apertura. Semplicemente era difficile rendersene conto. Non era normale. Anche se in definitiva era ...

15147 - Le prime post- regole

Le domande iniziali riguardavano i movimenti, perché i principianti non si rendevano conto del valore del contesto a livello strategico. Però col passar ...

17825 - Sintesi strategica

Quando analizziamo i diversi stadi della strategia cognitiva cominciando dalla tattica, dall’operativo, dalla strategia fino all’alta strategia, alla ...

18752 - Dopo il silenzio

Dopo il silenzio si senti il grido che uscì dalla terra come se piangesse la ferita e quel corpo che divenne suolo perché senza bocca cambiò colore ...

18938 - Il nostro gruppo

Il nostro gruppo è certamente più rivoluzionario di coloro che credono di essere rivoluzionari perché noi non fingiamo di essere ma siamo la nostra ...

18931 - Un pezzo di cielo

Sei un pezzo di cielo caduto sulla terra per chiudere la ferita di un tramonto bruciato. Con te vive il passato perché hai preso dall’Ade il nero ...

18929 - La memoria intellettiva

La memoria intellettiva se vuoi sapere è la capacità dell’Uomo ad avere accesso all’opera dei Maestri dedicata all’Umanità così se vuoi imparare ...

18876 - Il guerriero della luce

Abbandona il silenzio tutto il dolore ho abbracciato anche se sei un solo momento è te che soltanto voglio. La pioggia ho bruciato come un bagno di ...

18684 - Solleva l’amore

Solleva l’amore prima che muoia caduta a terra perché nessuno ha fatto caso che è caduta e la calpesterà la barbarie se il tuo scudo non resiste ai ...

18802 - Dilegua i sogni

Dilegua i sogni la visione afferra perché son gioghi non guardare a terra. Apri le ali per in alto volare e con i cieli il tramonto portare. Si chiuda ...

18698 - La ricerca del Maestro

La ricerca del maestro non comincia dal nulla e non cancella tutto ma dal riconoscimento di una necessità interna che percepisce che il nostro mondo ...

18669 - Vulnerant omnes

Vulnerant omnes ultima necat per questo non guardare solo la quotidianità perché morirai prima ancora di vivere per l’ opera indispensabile e passerai ...

18668 - Ad vitam aeternam

Ad vitam aeternam abbiamo scritto subito dopo il dura lex sed lex per far ricordare che il nec plus ultra non è la legislazione ma l’ umanità quella ...

18631 - La scacchiera SER

La scacchiera Sierpinski-Einstein-Rosen è un espediente che dà al pensiero scacchistico e matematico la facoltà di gestire uno spazio a due dimensioni, ...

13023 - Tutto è possibile

-Se avessi visto il sentiero di luce… -Tutto è possibile dunque. -E’ questione di complementarità. -Il profumo del mare. -E l’essenza della pietra. ...

18568 - Sulla roccia

Sulla roccia davanti al mare abbiamo scritto la parola libertà affinché non dimentichino gli usurpatori che per nessuna ragione lasceremo la nostra terra ...

17660 - Codici memotecnici

La librata* cominciò come un movimento e divenne poi un percorso. I mostri non vivevano all’interno delle società. Si interessavano esclusivamente ...

17659 - I condannati dell’opera

Su questo nuovo contesto, regnava la quotidianità. Nessuno scriveva più per il passato. Perlomeno nelle società. C’erano soltanto i giornali che parlavano ...

18527 - Il morto orizzontale

Il morto orizzontale non era fedele ma vivo come Uomo e tu dovevi comprendere la sostanza anche se non puoi vedere l’elemento che cambia la vita con ...

17658 - Rivoluzione mentale

Così era cominciata la guerra dei cervelli. Dopo la resurrezione. Rialimentazione del quadro. Senza nuovi ordini. Altruismo generalizzato. Teoria degli ...

18499 - Con il volo

Con il volo dell’impensabile vedi diversamente tutta la vita perché non sei più inchiodato sopra la terra e puoi pensare quanto è bella quando la ...

18445 - Se hai scritto

Se hai scritto ho lasciato il mio paese non è soltanto perché l’hai improvvisata sulla nave in partenza ma anche grazie a tutti coloro che erano intorno ...

18444 - Il libro è scritto

Il libro è scritto per indispettire ma non per molestare così anche la presentazione non riguarda assolutamente i felici o gli infelici che credono ...

18425 - Prendi la tua matita

Prendi la tua matita senza la gomma e disegna liberamente senza paura se vuoi realmente onorare le vittime della barbarie perché le parole non bastano ...

18432 - Se non conosci la croce

Se non conosci la croce non impugnare la spada perché taglieresti la tua lingua con l’inerzia visto che non hai imparato né ad ascoltare né a parlare ...

18430 - Ora scoprono

Ora scoprono i nemici della croce che siamo i continuatori di tradizioni secolari che non hanno mai abbandonato la battaglia anche nei casi peggiori quando ...

17657 - Senza pensiero, senza lingua

Senza pensiero, senza lingua. Solo con l’intelletto. Allora era necessaria la memoria. Per separare il passato dal futuro. Memoria del futuro. Per individuare ...

18058 - L’isola nascosta

L’isola nascosta aveva sempre vissuto da secoli ad oggi ma rari erano coloro che vi davano la dovuta importanza perché non sapevano i suoi segreti ...

17656 - Empatia consapevole

Con la pura empatia cominciò la retroazione. Non c’era più il conflitto fra il pensiero e il sapere. Lo scopo era il nucleo ed esso era l’intelletto. ...

17655 - Neurofilosofia

Dopo il Tractatus Logico-Philosophicus, ci fu il futuro. Wittgenstein l’aveva vissuto. Qualunque cosa dicesse Russel. La questione era chi lo sapeva. ...

15115 - Triade del tempo

Era tornato dunque. E questo non era indipendente dall’ arrivo della Regina. Voleva andare a venerare il tempio. Aveva fatto un voto. E la guardia difendeva ...

15114 - La voce della chiesa

Il ragazzino era caduto a terra. E lì risentì la voce della chiesa. A causa della distanza gli sembrò incredibile. Ma era un credente. E comprese che ...

17640 - Ricostruzione

Ricostruzione ricominciammo quali uomini del tempo tramite la cronostrategia con la super-legislazione ma conspaziamente per la con-umanità visto che ...

17523 - Santa Sofia di Cristo

Santa Sofia di Cristo non si muove da secoli se vuoi dunque che ci rincontriamo dopo l’ultimo atto missionario non dimenticarti mai che lì ci troviamo ...

17320 - Fine del divieto

Per tanti secoli c’era il divieto per l’Umanità di riferirsi al Tempo. Perché non era inconcepibile. Visto che non poteva essere utopia. Questo scriveva ...

17319 - Il Supertempo

Il tabellone era cambiato. Adesso aveva altri colori. Come se il pensiero creasse delle pennellate. Lo stesso contesto. Lo stesso campo. Lo stesso campo ...

17318 - La nuova teoria dei legami

New Link Theory. Era tornato il Tempo. Lo spazio della resistenza che prepara la rivoluzione per la liberazione. Non c’era motivo che un legame fosse ...

17317 - Intervallo temporale

I punti in accumulo erano indizi per l’ isomorfismo delle possibilità. Ogni testo era anche un foglio che dava seguito al libro della conoscenza. ...

17316 - Ore digitali

Le lancette non erano cambiate ma le ore erano digitali. Era un’altra forma di mosaico ove il concetto non appariva sulle tessere se non si conosceva ...

17315 - Le porte del cielo

Le porte del cielo erano ramificazioni dello spazio-tempo, perché il fondamento della sua esistenza era la scelta. Il volo seguente non era stato annunciato. ...

17314 - Monti umani

Poco prima dell’atterraggio il suo aereo passò sopra i monti umani. Erano le biblioteche della natura. Quelle che davano vita al lago per via del suo ...

17313 - il lago di Voltaire

Volava di nuovo sul lago di Voltaire. Azzurro rinchiuso dentro la terra. Ma ai suoi bordi tutta l’operosità umana visto che era fonte di vita. Scacchiera ...

17312 - Aerei inesistenti

Il suo aereo era pronto. La finestra era aperta. Come se fosse dall’altra parte della stessa realtà. L’aeroporto era noto. In tutti questi anni si ...

17311 - La logica del futuro

L’aereo attraversò la finestra illuminata. Era silenzioso. Anche questo aveva previsto l’aeroporto. E per questo continuò a scrivere. Il suo colore ...

17482 - Non aspettare

Non aspettare da Gesù Cristo di insegnare soltanto all’interno della Chiesa perché il suo raggio d’azione non si ferma ai suoi confini visto che ...

17363 - Non esiste

Non esiste percorso rettilineo del Tempo e non soffermarti agli ostacoli perché ci sono altri sentieri sugli incroci per questo sono tanto importanti ...

17357 - Il museo e la barbarie

Coloro che temono che il ritorno delle sculture del Partenone rappresenterà un atto definitivo per tutti i Musei del mondo, hanno ragione e ben fanno ...

17227 - Azzurro intenso

Azzurro intenso hai nella tua mano e con il contatto le onde del mare cominciano a far la schiuma per vivere con te l’assedio dei sentimenti dell’Ellenismo ...

16290 - La Santa Decisione

La liberazione della città avvenne nel 1236 con la Croce in mano. Un nuovo miracolo dei Santi. Non era un semplice ripristino della supremazia dei ...

17252 - Pace di Passarowits

Pace di Passarowits, uti possidetis, Banato Serbia Creta Morea Isole Ionie fine alla secolare lotta inizio del declino presenza turca Grecia senza libertà ...

16289 - Secoli di occupazione

Secoli di occupazione ha vissuto la Spagna e Cordova è stata torturata più di qualunque altra città, affinché divenisse un paradigma da imitare. Certo ...

17165 - L’arte di Archimede

L’arte di Archimede si vede quando risolve i problemi difficili con metodi rari eppure non ha a disposizione i mezzi necessari a causa dei numeri che ...

16421 - Scacchiera bizantina

Scacchiera bizantina prendi fra le tue mani per vedere il mondo in modo sferico e pensa che hai digià un esempio di gioco strategico che ha senso per ...

16404 - Farfalla nei mari

Aveva iniziato il cammino al di sopra del Bosforo,vicino al punto in cui aveva progettato il ponte inesistente, visto che nessuno ci credeva. Sulla Santa ...

16403 - Con il Rinascimento

Con il Rinascimento si era formato un ponte. Ponte del tempo. Aveva composto il mondo del presente con l’Antichità. Lo dicevano tutti. Lo credevano ...

16402 - Dopo la lettura

In quel tempo tutti cercavano le fonti. Inclusi i Vangeli. Le traduzioni non erano sufficienti. Erano diventate una tradizione. Senza sottofondo veritiero. ...

16405 - Il volo della libellula

Il volo della libellula era così strano che sembrava immobile. Questa immobilità commosse il Maestro e la disegnò per immortalarla. Lo schema mentale, ...

16401 - Il mondo occulto

La domanda era semplice. Perché non scrisse questo evento? Ma chi avrebbe potuto rispondere? Forse nessuno. Solo se conosceva il Maestro. O perlomeno ...

15970 - Famagosta del futuro

Famagosta del futuro sarà libera solo con la liberazione di tutta Cipro altrimenti non sarà protetta e ogni altra parola è semplicemente una scappatoia ...

15967 - A Stavrovouni

M: Perché non hai parlato? K: Esaminavo i dati M: L’ho visto. E ora? K: Attendo. M: Non aspetterai altro di più. K: Cioè? M: È necessario K: Lo ...

15966 - Famagosta del 1571

Famagosta del 1571 devi avere in mente quando sei un guerriero e abbandona il lamento funebre per quanti perdemmo con l’invasione non abbiamo bisogno ...

15965 - Nello spirito

Nello spirito dell’Ellenismo la Cavalleria e la Cristianità apparirono a Lepanto per annientare i barbari che avevano osato uscire in mare senza conoscere ...

15964 - Girolamo Polidori

Girolamo Polidori aveva appreso dell’ eroica resistenza di Marcantonio Bragadin così quando arrivò con la nave con il pretesto del commercio a Costantinopoli ...

15963 - Dialogo segreto

Governatore: Quando siete arrivati? Maestro: Ieri. Governatore: E perché… Maestro: Per necessità. Governatore: Non si sono messi d’accordo… Maestro: ...

15962 - I falchi di Malta

I falchi di Malta volarono sopra Lepanto per la battaglia navale della Lega Santa visto che sapevano di prima mano chi erano i barbari così a Rodi come ...

15961 - Salamina medimarittima

Salamina medimarittima vivemmo a Lepanto nell’anno del Signore 1571 e nessuno dei nostri nemici lo può dimenticare perché da allora non osano vedere ...

15953 - Dopo la battaglia navale

La cristianità non si era piegata. Con la battaglia di Malta nel 1565 ove erano stati sconfitti i Giannizzari quando cercarono di sfiorare i falchi, e ...

15952 - La pelle dell’eroe

La pelle dell’eroe venne data in regalo al Sultano. Questo era il codice della barbarie. E sarebbe rimasta per anni a Costantinopoli ma non per secoli. ...

15951 - La coraggiosa resistenza

La missione segreta era finita. La coraggiosa resistenza di Famagosta aveva dato tempo alla Lega Santa per organizzare una flotta che non aveva nessun ...

15950 - La Grande Decisione

Il 20 Maggio del 1571, la Lega Santa prese la Grande Decisione. Avrebbe inviato la flotta combattente per dare rinforzi agli assediati di Famagosta, per ...

15949 - La primavera è costosa

Ogni giorno di resistenza aveva molti morti. Molti di più però degli Ottomani, visto che il pascià li sacrificava senza contare i corpi. La sola cosa ...

15948 - Il più rigido inverno

Le condizioni climatiche di Cipro anche quelle invernali non erano mai avverse. Eppure quell’inverno del 1570 arrivò con rigidità. Mai nessuno aveva ...

16258 - I Nazareni

I Nazareni hanno diritto di vivere non solo liberi ma di continuare la tradizione millenaria così ogni atto contro di loro per motivi religiosi è barbarie ...

16257 - Quando parlò la donna

Quando parlò la donna in parlamento nessuno credeva che avrebbe avuto il coraggio di condannare la barbarie eppure continuò anche piangendo perché sapeva ...

15943 - La Lega Santa

Fuori pioveva a dirotto come se il piangesse il cielo. Nessuno sapeva ancora delle trattative segrete. Tutti attendevano il cambio di posizione degli altri. ...

15796 - Nei secoli dei secoli

Il clefti disse alla sua gente di dire il Padre Nostro. Era la preghiera di Cristo. L’unica che aveva attraversato i secoli per essere sempre insieme ...

15795 - Dopo la morte

La barbarie credette che erano morti tutti. E che non c’era più neppure un greco. Aveva dimenticato però coloro che non dimenticavano. E mentre scrisse ...

15794 - In mezzo alle torri

Le nostre spade ferivano i corpi senza pietà. La barbarie non resisteva queste mosse. Si era abituata a fare a pezzi gli innocenti e tagliare le teste ...

15793 - Nella distruzione

Isaakio, Sofikò e Asimenio erano deserte. La barbarie aveva divorato tutta la zona di Didimoticho. Nessuno credeva più nella rivincita tutti dicevano ...

15792 - La tempesta del furore

Dopo i terribili eventi di Costantinopoli e di Adrianupoli, Didimoticho era il bersaglio seguente. La barbarie estinse ogni resistenza, perché temeva ...

15791 - Il divieto della barbarie

Il divieto della barbarie era il suo scopo. Non voleva solo la libertà. Non voleva che si analizzassero le vittime dell’insurrezione. Perché anche ...

15790 - Il divieto mortale

Le barbarie iniziarono la Domenica di San Tommaso. Una ad una cadevano le teste della nostra gente. E Adrianopoli si riempì di sangue Ogni casa custodiva ...

15789 - La grotta dell’Acropoli

La grotta dell’Acropoli era un buon punto di resistenza. Aveva l’ingresso nella parte occidentale del colle. Era quasi davati al Pentagono. Lì c’era ...

15786 - Con la luce con te

Con la luce con te traduci l’opera che è necessaria a tutti gli uomini affinché possano vivere liberi dopo le sofferenze e quando sei in difficoltà ...

15682 - Il ponte del Tempo

Il clefti sapeva che la Insurrezione non era facile. All’inizio del 1821 nessuno, ci credeva. Eppure dopo alcuni mesi, la nostra gente cambiò. La ...

15681 - Fuori dalla chiesa

La battaglia si doveva combattere anche fuori dalla chiesa. Ci pensò e riapparse il sorriso sulle sue labbra. Il castello di Didimoticho era un punto ...

15680 - Un anno più tardi

Un anno più tardi, i barbari occuparono anche il monastero Santa Croce della fonte. Era stato costruito nel 1083. Ma nel 1362, non resistette al barbaro ...

15679 - La razzia di Adrianopoli

Molti commentarono il più antico canto popolare, La razzia di Adrianopoli, senza sapere con certezza la realtà. Eppure dentro il tempio di San Giorgio ...

15449 - Nelle zone occupate

Nelle zone occupate, il Maestro vedeva che le tenebre volevano divorare la luce. La soluzione era ottimale ma non durevole. E doveva avverarsi per proseguire ...

15448 - Il tempo Millenario

Così cominciò la guerra dei mille anni, anche se non se ne rendevano conto la maggior parte dei guerrieri. Bisognava essere tempo millenario per rendersene ...

15447 - Lo stemma della Croce

Lo stemma della croce non era più una leggenda. La leggenda aveva creato la storia. Sempre tramite la strategia. E gli storici avrebbero cominciato con ...

15446 - La nuova rivelazione

Dopo un lungo e difficile attacco di due giorni, si compì il miracolo. L’ingresso nella città era una realtà. E nessuno poteva dubitare. Lo scontro ...

15445 - Il discorso pietrino

Quando giunsero nell’Uliveto, il Maestro guardò Pietro ed egli capì. Era giunta l’ora. Andò sul punto più alto affinché lo vedessero tutti i guerrieri ...

15444 - Verso Gerusalemme

Dopo questa vittoria surreale della luce contro le tenebre, il popolo della croce continuò il suo cammino verso Gerusalemme. Ma prima passarono a venerare ...

15441 - Dopo l’inizio

Dopo l’inizio non c’era più ritorno. Si era aperto il sentiero e dovevano continuare. Vicino all’azzurro infinito percepivano il deserto. E non ...

15440 - Il tocco dell’aquila

Solo dopo la battaglia i guerrieri capirono che erano stati toccati dall’aquila. Non era solo lo spirito. C’era pure la penna dell’aquila. Questa ...

15439 - Il significato nascosto

Chi poteva seguire il significato nascosto degli atti. Nessuno fra coloro che non conoscessero la Dottrina. Per questo era così importante la lettura ...

15438 - Il sorriso pietrino

Quando la battaglia terminò, il Maestro abbracciò Pietro. Era la prima volta che sorrideva da quando se ne erano andati. Il sorriso pietrino si scalfì ...

15437 - Incontro ferreo

Cominciarono dopo l’immersione, il percorso verso l’Oriente. Tutti gli eserciti si erano riuniti. Il nemico era comune. Era la stessa barbarie. Non ...

15436 - Dopo i rami

Dopo i rami arrivò il turno dell’albero. E fu una quercia. Quando arrivò a Costantinopoli riconobbe la Città dei secoli. Li si incontrò l’Uomo ...

15435 - La piramide di morti

Era difficile per chiunque immaginare la barbarie in atto eppure si compì. Pietro era ritornato a Costantinopoli per cercare aiuto nell’ora in cui la ...

15434 - La prima ramificazione

Esaminarono insieme tutti i dati. C’era una differenza temporale. Pietro sarebbe partito per primo con il popolo. Il Maestro dopo di lui con i cavallieri. ...

15433 - Per tornare deve alzarsi

Affinché si ritrovassero i morti resuscitati, i vivi e i Giusti doveva tornare. Lo sapevano entrambi. Però Pietro aveva aggiunto una proposta. All’inizio ...

15432 - Era prima di Lunedì

Era prima di Lunedì. Eppure tutti aspettavano digià l’apparizione. I Santi si erano distinti nelle battaglie. Solo che ora arrivava la guerra. E tutti ...

15431 - La domanda precedente

Dopo secoli si erano persi alcuni elementi. Ma non le fondamenta. Così arrivò l’epistola della Chiesa d’Oriente. Le due estremità della croce si ...

15430 - Il giuramento iniziale

Dopo mesi riuscirono ad incontrarsi. Lontano dai fronti. Grazie allo spirito di resistenza. Grazie alla resistenza dello spirito. Qui il tempio era aperto ...

15429 - Le spade del testamento

La barbarie non si era fermata neppure un istante. Il suo bersaglio non era solo il disarmo ma lo sterminio completo. Non tollerava nessuno nel suo spazio ...

15428 - Gli scudi della necessità

La necessità non era sufficiente. Non sarebbe stata una battaglia e nient’altro. E non sarebbe durata alcune settimane. Mai nella storia dell’Umanità ...

15427 - Davanti al tempio

Nell’ora della preghiera, ognuno dalla sua parte guardava lo stesso cielo. Non avevano un’altra chiesa. E i monasteri erano chiusi. Tutti temevano ...

15426 - Croce rossa

Croce rossa. A causa del sangue e della ferita. Si chiedeva se Pietro aveva resistito. Non era riuscito a sapere dove era. Eppure l’incontro doveva avvenire. ...

15425 - L’ala della Regina

La scacchiera si era ingrandita nei secoli. Il suo campo toccava non solo le Medimarittime. ma anche il Mediterraneo. L’azzurro infinito aveva assunto ...

15424 - Erano scesi al sole

Erano scesi al sole. Perché non bastava il limite. Dovevano continuare la battaglia. E liberare i luoghi occupati. Ogni santo aveva fatto i suoi miracoli. ...

15422 - Il barbaro attacco

Il barbaro attacco colpì i pellegrini. O meglio coloro che non avevano accettato il divieto. I nostri non potevano piegarsi. Nessuno aveva il diritto ...

15421 - L’ Uomo millenario

Il monastero era chiuso. Non si attendeva più nessuno. Questo credevano almeno le suore. Non disse nulla. Guardò il cielo. Quello sarebbe diventato la ...

15029 - Chi può

Chi può tradurre un testo con giochi di parole che si basano non solo sulla lingua ma anche sul pensiero come giochi linguistici che sfiorano ...

15000 - È veramente risorto

È veramente risorto perché inizi il primo ciclo della policiclicità che percepisci essere presente ogni anno ma diversamente visto che l’evoluzione ...

14995 - Ricominciamo!

Ricominciamo con la trinità per vivere sempre insieme con Gesù Cristo l’anarchia che ha respinto i Farisei gli Scribi e l’Impero Romano ...

14994 - Oggi avvenne

Oggi avvenne quello che ha detto e hanno vissuto ed ora noi lo viviamo realmente dopo secoli come tradizione e come fede che si è tramandata ...

15257 - All’inizio la fine

Quello che ha importanza è ciò che facciamo verso la fine. Nell’Ellenismo tutto comincia dalla fine. È: all’inizio la fine. Questo significa in ...

14898 - Il treno di servizio

Il servizio del treno diede il segnale ed il fischietto annunciò che nessuno ormai scenderà dal vagone della storia, perché la meta era ormai il futuro. ...

14897 - I primi movimenti

La scacchiera non era più vuota. I pezzi e i pedoni erano stati posti nelle loro case. Tutto il treno ormai era entrato in un’altra procedura visto ...

14896 - Gli atti della missione

Dovevano ripensare a tutti per cambiare l’evoluzione dei dati. Le prime terre occupate che dovevano liberare erano quelle che si trovavano nella loro ...

14894 - Ritorno al mare

Il treno doveva ormeggiare in porto. Questo volevano anche i piccoli marinai. L’informazione riguardava l’argomento del mare. Dovevano parlare tutti ...

14893 - Il treno del porto

Il treno era arrivato in porto solo che non c’era il mare. I piccoli marinai non avevano più il luogo ove giocare il loro ruolo. Non si aspettavano ...

14892 - L’aquila monocefala

- Maestro? - Sono contento che sei venuta, discepola. - Posso? - Certo, dimmi. - È vero che non hanno lasciato nessuna speranza per i Greci del Ponto? ...

14891 - Nell’altra stazione

Nell’altra stazione, il discepolo scese per cercare la Signora con il cappello strano. Solo che non sapeva come riuscirci. E quando credeva che non ci ...

14890 - Al di là del porto

- Al di là del porto ci sono le isole, le isole dell’Egeo. Queste vengono descritte dettagliatamente negli articoli 13, 14, e 15. Articolo 13 Per ...

14889 - Il gioiello segreto

- Hai visto a che assomiglia il gioiello? - Non ho fatto in tempo. - Mi sono venuti in mente quelli che facciamo. - Forse potrebbe avere le nostre stesse ...

14887 - Come è possibile?

- Come è possibile? - Cosa? - Avete fatto il biglietto a Parigi. - Esatto. - Ma venite da Costantinopoli. - E ho fatto una sosta ad Adrianopoli. - Ma ...

14886 - Il controllore del tempo

Proprio in quell’istante entrò nel vagone il controllore del treno. - Il vostro biglietto, per favore…Grazie…Prego… - Il vostro, per favore. - ...

14885 - Questo aveva detto

Questo aveva detto la Signora al Maestro ed al discepolo. Senza aggiungere nulla di più. Aveva visto qualcosa dal finestrino e interruppe subito il colloquio ...

14884 - Si è compiuto un crimine

-Si è compiuto un crimine… -Quando? -Adesso! -Perché lo dite? -Perché ero presente. -Dove? -A Parigi. -Lo sconosciuto? -Lui. -Dopo l’attentato ...

14883 - Perché lo fa?

-Perché lo fa, Maestro? Cosa succede? -Fa attenzione a tutto…Ogni particolare è importante. -Ma non è un gioco a scacchi! -Perché non vedi la scacchiera. ...

14882 - La prima pretesa

Subito dopo il ritiro dei due impiegati, la Signora con lo strano cappello distinse due sorelle con costumi tradizionali della Tracia - Dovete tenere ...

14881 - Il pranzo mistico

Prima ancora che i passeggeri avessero ripreso coscienza dalla partenza del treno, apparirono due impiegati dell’agenzia che spingevano un carretto ...

14879 - Il fotografo del passato

Uno dei passeggeri si alzò. Aveva con se l’attrezzatura fotografica e andò a posizionarla in fondo al vagone. In quel punto si trovò vicino alla Signora ...

14878 - Articoli strani

Il trattato di Losanna aveva molti articoli strani. Il mese di Febbraio e Luglio avevano giocato ruoli differenti. Nell’ora in cui tutti prestavano ...

14877 - Paesaggi assurdi

Il discepolo guardò il Maestro…Era nei pensieri del… - Maestro? - Dimmi. - Quando eravamo in stazione… - Vicino al finestrino… - Esattamente. ...

14876 - Ritorno al passato

Alla stazione di Parigi, il treno era pronto per partire per Costantinopoli. La gente non partiva per gli stessi motivi ma la Signora con lo strano cappello ...

14875 - All’inizio il treno

Tutti guardavano dal finestrino. La stazione si era svuotata come una scacchiera alla fine della partita. Solo il capo stazione era rimasto per dare il ...

14874 - Appena in tempo

-Maestro, per poco perdevamo il treno. -Scherzi, discepolo. -Se non l’avesse fatto ritardare la Signora, non avremmo fatto in tempo. -Eppure c’era ...

14873 - Finalmente un uomo!

-Finalmente un uomo! L’aveva detto con un grido di disperazione. -Cosa desiderate Signora. - Voglio che mi aiutiate…Cos’altro? -Giustamente, ...

14872 - Signore, signore

La gente aveva cominciato a salire sul treno sempre taciturna. Appena trovavano posto all’interno del loro vagone, guardavano dal finestrino, la stazione. ...

14871 - Quando arrivò il treno

Quando arrivò il treno, per quanto strano sembrasse, lo sconforto divenne gioia. Il treno nonostante rappresentasse un viaggio non scelto rimaneva un ...

14870 - Sopra le nuvole

Sopra le nuvole continuava a volare la strategia, per vedere le caratteristiche della super struttura che caratterizzava la zona. Era incredibile il fatto ...

14869 - Tracia occupata

Non aveva mai pensato all’espressione che aveva sentito dal Maestro. A scacchi certamente poteva vedere persino in pratica la sua semantica. Ma in questa ...

14868 - Corsa pomeridiana

La gente era giunta da tutte le parti. Erano tutti raggruppati ed attendevano tutti lo stesso treno. Come se fosse stato l’ultimo nella loro mente. Non ...

14866 - Fori dall’aula

Fuori dall’aula, una Signora di un’altra epoca attendeva il treno, che era sempre in orario, come se fosse in ritardo. Aveva un cappello con un fiore ...

14865 - Scacchiera vuota

Mentre tutti credevano che il cambiamento di fase derivava dalla decisione di imporre una tabula rasa, non avevano percepito che una scacchiera vuota rimane ...

14864 - Scacchi in treno

Avevano deciso di giocare a scacchi nel treno. Non era certamente nelle loro abitudini, visto che erano amici e per di più affettuosi ma volevano studiare ...

14863 - Dopo l’attentato

Dopo l’attentato, tutto era cambiato. Forse l’idea della morte aveva assunto un nuovo significato. I movimenti erano diventati atti ed ognuno risultava ...

14862 - Il decollo del Tempo

Il decollo del Tempo avvenne dopo la preparazione sopra il livello solare. Le nuvole erano pochissime eppure c’erano le ombre sotto la torre di controllo, ...

14861 - Il tempo ferrato

Chi avrebbe potuto immaginare che tutto cominciò con un volo. C’ era certamente riferimento al creatore della macchina volante, che attendeva da secoli ...

13869 - Zeoliti nelle costruzioni

Mentre alcuni non conoscono neppure la parola zeolite, negli ultimi anni, le zeoliti naturali vengono adoperate sempre di più nel campo delle costruzioni, ...

12991 - Le zeoliti contro il gelo

Una delle più emozionanti applicazioni delle zeoliti nell’agricoltura è il trattamento del gelo. Anche se questa proprietà non è ancora molto nota, ...

14764 - Polvere di stelle

Polvere di stelle siamo ognuno di noi e questo ci ha permesso di toccare i materiali la multi-complessità grazie alla creatività di lungo equilibrio ...

14756 - Lettera breve

Forse ho tardato a scriverti e sarà forse tardi anche per te ma voglio che tu sappia che è tornato e non ti ha dimenticato, continua il suo viaggio nel ...

14688 - Le strane domande

Le strane domande infastidiano gli adulti perché cercano di dimenticare l’innocenza dei liberati per rimanere sempre conservatori rinchiusi dentro la ...

14795 - Monologo Umano V

- Un’ombra prego. Crederanno che sono una stupida. Che importa? Un’ombra prego. Non risponde nessuno. Ma dove sono andati? La città si è svuotata. ...

14794 - Monologo Umano IV

- E se fosse lo stesso caso? Si sono sentite le cose più strane…Potrebbe essere o no? Non c’è altra scelta. Era straniero? Sicuramente altrimenti ...

14793 - Monologo Umano III

- Adesso ricordo il latte e i datteri. Si, si, l’ho letto. Era dal maestro che hanno ucciso perché credevano. Cosa credevano? Erano tutti sicuri. Per ...

14792 - Monologo Umano II

- Che sia stata un’immaginazione? Ma se era così vero. Non ho trovato nulla quando sono tornata nello stesso posto. Neppure una goccia di sangue. Ero ...

14791 - Monologo Umano I

-Perché è morta la vittima. C’era qualche ragione o era una assurdità. Appena lo toccò il proiettile è caduto in ginocchio. Non si è sentito nulla. ...

14243 - Innovazione geometrica

Nel campo della catalisi uno dei grandi problemi a cui dobbiamo far fronte è dovuto al deterioramento degli elementi che incorporiamo nei grandi reattori ...

14241 - Intelligenza ed innovazione

Molti confondono senza restrizione alcuna il concetto di intelligenza con quello di intuito. E chiaramente sono gli stessi che identificano il brevetto ...

13931 - Quando l’ uomo ama

Quando l’ uomo ama sempre lascia qualcosa perché sa che c’è sempre un’ ordinazione che si scrive e si legge da ambo le parti poiché lo ...

13999 - Con i contatti umani

Con i contatti umani che creiamo ora in questa vita continuiamo il diagramma del flusso che alimenta e rafforza l’ umanità per costruire superstrutture ...

13994 - Le alleanze cambiano

Le alleanze cambiano quello che non cambia è la nostra Tracia per questo fa attenzione a ciò che fai anche tu non guardare soltanto i lati che vuoi perché ...

13993 - Con il sacrificio

Con il sacrificio di Cristo ci fu un cambiamento di fase mentre con il sacrificio di Socrate si crearono i sensi di colpa della società che lo condannò ...

14164 - Messaggio all’Umanità

Ti vedrò la prossima volta, ho deciso. Ho sempre in mente una sola parola da quando mi hanno condannato. Mi sono inchiodato alla memoria dell’Ellenismo ...

13540 - La lezione del Tempo

Allieva: Che l’Ellenismo sia un dono del Tempo verso l’Umanità, è la prima volta che ce lo dite? Maestro: Si. Allieva: Diciamo che l’Ellenismo ...

13805 - La forza cieca

Ad Andrea Bocelli La forza cieca quando diventa voce umana ti tocca ancora di più perché non ha niente di più e anche tu hai l’ impressione che ...

13821 - Dono di luce

Dono di luce ricevemmo dall’Italia per scrivere la storia della vita come la vedono i Maestri dell’Umanità con le resistenze infinite che hanno per ...

13553 - Il fisico italiano

A R. Santilli Il fisico italiano prestava attenzione ad ogni particolare perché vedeva gli indizi e completava sempre gentilmente ogni oratore ...

13042 - Ermeneutica del testo

Al di là dell’Organon di Aristotele l’ermeneutica del testo sfiora anche il soggetto per oltrepassare l’oggetto filosofico e non si fonda più solo ...

13126 - Gonnellino da donna

-Cosa hai scelto? -Gonnellino da donna. -Non conoscevo questo modo di dire. -E’ un mio modo di dire. -In fondo c’erano anche le donne nel risorgimento. ...

13107 - Ho visto, mi senti?

- Ho visto, mi senti? -Adesso sì. -Grazie che esisti. -E tu che prosegui. -Questo è il giusto. -Era dovere. -E’ fatto. -E sarà fatto. -Con ...

13075 - Gesù Cristo era nudo

Gesù Cristo era nudo e se lo trovi impudico è perché non sai che la verità non ha bisogno di nessun abito per nascondersi perché non si vergona ...

13074 - Non temere la nudità

Non temere la nudità perché se leggi tutti i Vangeli capirai dopo secoli che la verità mette a nudo tutto perché non si vergogna e la ragione è che ...

13073 - Il pudore del nudo

Il pudore del nudo non è una concezione irrazionale ma è un insieme di accordo fra l’Ellenismo ed il Cristianesimo per coloro che leggono veramente ...

12889 - Nessun’altra regola

Nessun’altra regola eccetto la sostanza altrimenti ti dimenticherai anche delle fondamenta dentro un tempio pieno di colonne ove non vedi né i muri ...

12887 - Io sono la vera vite

Se non hai ancora capito perché ci interessiamo alla terra e alle vigne basta che tu legga un po’ più attentamente la buona parola e allora imparerai ...

12877 - neanche io ti condanno

Quando non bastano i comandamenti si devono completare non con altri comandamenti ma con consigli e parabole così l’intelletto completa la saggezza ...

Close Menu