15677 - Strano manoscritto

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Pensò che per resistere alla punta della freccia, il manoscritto doveva essere resistente.
Poteva essere anche di pelle.
Palinsesto del tempo.
Come uno scudo che aveva trattenuto tutti i colpi che aveva ricevuto nelle battaglie in cui
aveva lottato, il manoscritto aveva registrato gli eventi.
Raramente aveva accesso allo strumento della scrittura e non ai manoscritti.
Ora però era su un castello senza guerrieri.
E si doveva trovare l’epoca di riferimento.
Solo che Didimoticho aveva attraversato secoli.
E il solo elemento che aveva era la punta.
Allora sentì dentro di se il cambiamento di fase.
Shock mentale.
La punta era il più importante elemento dell’angolo.
Nella sua mente passò l’immagine di Santa Sofia.
Così associò le nostre chiese.
Dentro il castello una chiesa era simbolica.
Lì si doveva trovare.
Quella che si chiamava Surp Kevork, era un’altra.