19189 - Battaglia per il Riconoscimento della Triade di Genocidi da parte dell’Olanda

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

L’Olanda nel 2015 si unisce al gruppo degli stati che cerca di riconoscere la Triade di Genocidi, cioè il Genocidio degli Armeni, il Genocidio degli Assiri e il Genocidio dei Greci. Così l’Olanda rafforza il concetto della Triade di Genocidi che determina un cambiamento di fase in questo procedimento di correzione. Contemporaneamente l’Olanda costituisce un buon esempio di resistenza alla propaganda che promulga lo stato che continua a non riconoscere il Genocidio che ha compiuto il seguito dell’Impero Ottomano, dei Neoturchi e di Kemal. Perché ancor oggi cerca di annullare ogni intento di riconoscimento. Certo si appoggia su quanti sono indifferenti e su quanti credono di agire perché semplicemente sono membri di alcune associazioni. Perché se non sei capace di agire risolutivamente, in sostanza collabori col carnefice, poiché disturbi con la tua azione i Giusti che hanno quale unico fine quello di produrre un’opera capace di aiutare gli innocenti. I continuatori dei Genocidi puntano su queste persone, per dimostrare che di fatto non c’è stato nessun Genocidio. Per questo dobbiamo evitare una simile conclusione e passare alla fase successiva. L’Olanda dimostra in maniera tangibile che ogni voto ha la sua importanza e non si può sussistere senza combattenti, poiché solo costoro hanno il coraggio di giungere fino alla fine, senza inginocchiarsi davanti alle pressioni a causa dell’inefficienza e alla mancanza di professionalità.