19679 - Preparazione Temporale

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Dopo il cambiamento di fase e lo shock intellettivo
cominciò la preparazione temporale
con le missioni nei luoghi occupati.
Così si realizzava la differenza che fa la differenza.
Perché nelle zone libere, ognuno poteva dire
qualunque cosa per quello che stava per fare.
Mentre nelle zone occupate avevano importanza solo gli atti.
Lì regnava la barbarie.
Non sapeva però che il Tempo era con noi
e che i rari erano sempre con lui.
E mentre la barbarie credeva che non si sarebbe rovesciato
il regime di occupazione, i rari con i discepoli
attuavano assalti missionari per imparare
in sostanza
cosa significa riconquista e liberazione.
Perché la maggior parte viveva da anni l’occupazione.
Solo che non conoscevano i secoli.
Così cominciarono le trecce dei Maestri.
Affinché vedessero i discepoli conspaziamente
molti tempi insieme
e rendersi conto
che i nodi gordiani si sciolgono
perché erano legami
che non resistevano alla spada della giustizia.