19686 - Grida sui bastioni

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Gli assediati emettevano grida di gioia.
Avevano visto tutta la scena.
E se anche ebbero paura all’inizio
furono così contenti alla fine
che piansero.
Era da tempo che non vedevano un miracolo simile.
Dopo tanti mesi di assedio
vedevano il sole della giustizia.
Chiaramente non conoscevano l’Uomo Millenario
e quanto videro sembrò loro un sogno.
Eppure non era.
Il lottatore nero li salutò con la sua lancia.
E si sentirono nuove grida.
Credevano che sarebbe andato alla porta
e l’avrebbero aperta
ma ritornò all’angolo.
Liberò dal giogo il suo cavallo.
E infilzò la spada in terra.
Con un ginocchio toccò il terreno e pregò
poi baciò la lama della sua spada.
Questo voleva Dio.
Questo fece Digenis.
Ai bastioni l’ammirazione si era trasformata in curiosità.
Tutti volevano sapere chi era.