20223 - Rispetto per il prossimo

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Quando rispetti realmente il prossimo non lo poni su di un contesto pericoloso soltanto per salvarti la reputazione affinché non si scopra che non hai nessun progetto a livello strategico. La simpatia verso la tua persona non è sufficiente per resistere al cambiamento di fase che provoca la tua mossa, perché se quest’ultima è irreversibile come atto, allora nulla più si può correggere. Di conseguenza è di grande rilevanza, se vuoi realmente il bene del prossimo, non giocare a dadi la sua vita soltanto perché non vuoi ammettere che non conosci minimamente il gioco degli scacchi perché mai ti sei impegnato alla strategia. È preferibile trovare guerrieri che sanno proteggere il popolo greco. Altrimenti da solo sei un pericolo per la nostra patria. In fase di crisi non abbiamo bisogno di partitismo ma di atti strategici perché solo quest’ultimi cambiano i dati secondo il nostro interesse. La sola cosa che pretendiamo è che si gestisca in maniera corretta la crisi tramite un operato che rispetti il prossimo. Il nostro popolo non è solo un insieme di votanti ma è un corpo di uomini che soffrono quando non sanno quale sarà il loro futuro mentre vorrebbero vivere liberi. Inoltre nessuno ha il diritto di imporre al prossimo una vita miserabile perché abbiamo anche la dignità umana che ci caratterizza da secoli e che ha creato l’Ellenismo come esempio di valori, come dono del Tempo verso l’Umanità. La nostra rispettabilità deriva dal fatto che diamo importanza ad ogni uomo perché siamo in pochi e siamo stati anche costretti a diventare rari per riuscire a superare le difficoltà ed affrontare i potenti. Per questo motivo abbiamo inventato la strategia e se l’Ellenismo ha valore è perché la sua alta strategia era sempre a favore degli uomini che volevano vivere liberi. Non lo dimenticare, perché è la nostra caratteristica e se calpesti a causa del partitismo la nostra vita sarà il nostro pensiero che ti disarmerà.