20561 - L’opera del patriarcato nelle zone occupate

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

L’opera del Patriarcato nelle zone occupate forse non è esplicita a tutti ma è importante poiché permette di conservare la fede cristiana in zone ove non ci sarebbe stato nessun rispetto senza il suo intervento. Questo deve diventare comprensibile per lo meno se correlato con l’azione della Diaspora che aiuta economicamente e strategicamente affinché siano aiutate su un piano pratico le nostre chiese. Così vediamo che è stato steso un piano per gli acquisti delle Chiese che erano in rovina perché tecnicamente appartenevano a dei proprietari turchi. Questo esempio tangibile ci permette di renderci conto che non ci sono solo movenze su piano diplomatico ma atti su un piano religioso. Così nell’ora in cui alcuni credono che dobbiamo abbandonare le nostre chiese bizantine perché non sono in un buono stato, altri lottano con il Patriarcato per non dimenticare nulla del passato, poiché abbiamo fede. Perché sono i nostri antenati che hanno costruito queste chiese, e riporle alla misericordia di Dio è un tradimento verso la loro Opera. Inoltre senza questi atti come potremmo dire che apparteniamo all’Ellenismo e al Cristianesimo. Perché non è sufficiente credere per essere credente, devi produrre anche un’opera per il tuo prossimo in maniera tale che sia giustificata la tua vita con i tuoi atti. È dunque importante sapere consciamente cosa succede nelle zone occupate per vedere in sostanza cosa è necessario che debba avvenire, e chi è capace di aiutare la continuità.