20903 - Nuovi giacimenti nel blocco a mare aperto 12 come obiettivi

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Tutti hanno sentito parlare del giacimento Afrodite nel blocco in mare aperto 13 e soprattutto quest’anno per la dimostrazione della commercializzazione solo che molti hanno una errata impressione, e cioè che si tratti dell’unico giacimento di questo blocco in mare aperto. In realtà, dai dati della stessa Noble possiamo individuare non solo altri due punti del miocene con giacimenti di gas naturale ma altri sei punti del mesozoico con giacimenti di petrolio in maggiore profondità di trivellazione. Questo significa praticamente che al di sopra dei 140 miliardi di metri cubi certificati, c’è anche il 50% di possibilità che ci siano 130 miliardi di metri cubi di gas naturale. Questi dati arrivano a rafforzare le stime iniziali che già ora sono dell’ordine di 5 trilioni di metri cubi riguardo al giacimento Afrodite. Così senza esaminare il caso del petrolio comprendiamo tutti quanto sia importante il blocco in mare aperto 12. Semplicemente il contratto che ha firmato la Noble con Cipro non la costringe a trivellare altri pozzi, i quali però avrebbero potuto giustificare con la loro presenza la costruzione della stazione di condensazione nella zona Vasilikò. È una questione di volontà dunque da parte di Cipro di valorizzarli insieme al giacimento Afrodite.