26243 - La potenza di Santa Sofia

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

La potenza di Santa Sofia a Costantinopoli non deriva solo dal passato. Il fatto che non sia ancora scomparsa dopo tanti secoli di occupazione, è di per se un miracolo. Inoltre sebbene sia imprigionata in uno stato che ha commesso genocidi il solo fatto che continui a dominare è degno di ammirazione. E se l’hanno ferita con quegli orrendi minareti, sa che sono provvisori e che non permetteremo che restino. Per quel che riguarda l’arredo interno che le è stato sovrapposto, esso ha solo il peso del vuoto e verrà tolto nell’istante della liberazione. Dobbiamo dunque vedere la nostra chiesa come un faro che illumina tutto e tutti ma che nessuno lo illumina. Secondo questo concetto essa rappresenta la sostanza. Così è necessario che tu abbia con te la preghiera che ci ha insegnato Cristo Gesù appena varcherai la sua soglia. E se non puoi dirla ad alta voce, fatti forte in silenzio ma dì la preghiera affinché essa veda che i fedeli non si sono dimenticati dopo tanti secoli, e che il disinteresse e l’oblio non prolificano sul nostro amore per il sacro. Di conseguenza preparati per il cambiamento senza paura in maniera tale che sarai con noi alla prima liturgia.