26615 - Occorre prendere atto e agire

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Se alcune persone fra i responsabili non hanno ancora compreso che si tratta di una vera guerra contro la democrazia da parte di un fanatismo barbarico, le vittime innocenti di Nizza sono là d’ora in poi a testimoniare contro l’incoscienza. Perché non si tratta soltanto di fare dei grandi discorsi contro gli orribili crimini che si ripetono. Occorre agire e agire in fretta. Tuttavia questo non si deve fare in Francia e trasformare il paese in una vera prigione perché alcuni dei propri cittadini si trasformano e passano dallo stato di semplici delinquenti in terroristi, ma in Iraq e in Siria dove l’organizzazione Daesh castiga ed è additata come esempio da imitare. Abbiamo a che fare con una sorta di idra di Lerna. Occorre trattare il problema alla base e non unicamente in queste estensioni le quali possono sorgere ovunque perché anche i delinquenti senza esempio, non si convertono al fanatismo. Lo stato di emergenza è un fatto non una decisione da prendere. Mentre quello che bisogna fare è chiaro. Occorre afferrare il male alla radice per trattarlo. Due volte a Parigi adesso a Nizza, non possiamo più considerare che sono delle eccezioni su scala nazionale. Ma non è la Francia che è stata presa di mira, ma è l’insieme della democrazia così quest’ultima non può restare impassibile ma deve prendere atto ed agire.