27123 - Apertura in ampiezza

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

La fase seguente era l’ampiezza e il
simbolo maggiore di New York era
il Central Park.
La lettura cominciò dal basso
del goban come se fossero al circolo
e cercavano di trovare il primo
tesuji che sarebbe cambiato in seguito in yose.
Con le pietre si doveva creare un
ponte.
E c’era nel parco.
Eppure il più importante erano le spalle
dei draghi che sostenevano il terreno
del parco.
Chiaramente solo coloro che conoscevano il gioco
potevano riconoscerli in mezzo
agli alberi.
Erano saliti sopra la volta
precedente.
Ma adesso dovevano valorizzarli.
Perché i grandi draghi non muoiono
e questo era necessario
in questo contrattacco.
Il volo dei draghi.
I draghi erano i primi camaleonti,
i primi protettori.
Avevano agito come profeti,
prima dei Maestri.
Erano i saggi della memoria.
La conservavano viva.
Eppure con l’intelligenza dei camaleonti potevano
vincere la barbarie.
Perché la difesa per quanto forte fosse,
anche se secolare,
aveva bisogno di rinforzi
per passare in contrattacco.
Questo era il messaggio che avevano consegnato
ai draghi.
Ed il lago del parco
brillò sotto il sole della giustizia.
I draghi rimasero immobili
solo che ora non erano più in attesa,
ma in atto d’azione.
L’enorme stratagemma
cominciava ad essere applicato
e pian piano
le stelle del lato
creavano moyo.