29036 - Il paradigma di Creta

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

È incredibile ciò che abbiamo ascoltato riguardo alla liberazione e all’unione di Creta con la Grecia. Tutto è presentato in un modo che appoggia sia i sostenitori di Venizelos sia i sostenitori del re ma di fatto non ha nessuna relazione con la realtà. Certamente ci furono tentativi di liberazione, ma senza alta strategia e di conseguenza avevamo delle ribellioni che non conducevano in realtà ad una insurrezione intesa come etnica, nonostante molti cerchino di presentarle come tale per colmare artisticamente i vuoti inaccettabili della strategia. Così non evidenziano il fatto che i Turchi di Creta fecero l’errore enorme di uccidere 17 membri dell’esercito britannico, evento che fu la fine della presenza dei soldati Turchi nella zona. E di conseguenza in seguito partirono tutti i cosiddetti turco-cretesi da Creta. Parlano dello stato Cretese per parlare del Re, parlano dell’abolizione della procura per parlare di Venizelos senza specificare che fecero di tutto per ritardare tutta la procedura per ragioni politiche e chiaramente alla fine Creta si unì alla Grecia solamente dopo le Guerre Balcaniche e precisamente tramite il Trattato di Londra. Così la questione Cretese non fu risolta da nessuno dei due per quanto cerchino entrambi di sminuire il ruolo dell’altro, per apparire ciascuno l’unico responsabile.