29778 - Il prezzo della Turchia

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Il trattato di Losanna non rispettò nessun diritto umano dei Popoli Autoctoni. Così, dal 2007 anno in cui furono adottati i Diritti dei Popoli Autoctoni dalle Nazioni Unite era cominciato un contrattacco strategico sul piano dei diritti che colpisce senza scampo l’ inaccettabile Trattato. Succede la cosa analoga con il Trattato di Kars del 1921 ed il Trattato di Ankara del 1930. In realtà, questi tentativi attivi rilevano il valore del Trattato di Sèvres del 1920, poiché quest’ultimo operava nel rispetto dei diritti dei Popoli Autoctoni. Contemporaneamente a causa dei problemi presenti in Siria e in Iraq vediamo cambiamenti su un piano pratico per quel che riguarda gli Armeni ed i Curdi. Così l’Armenia Occidentale ed il Kurdistan costituiscono delle entità la cui esistenza è sempre più immersa nell’attualità. La Turchia, quindi, si trova ad affrontare gli incubi del passato. E se cerca inizialmente di concentrarsi sul Trattato di Losanna, piano piano anche nel suo stesso approccio, appare il Trattato di Sèvres. Questo significa in concreto che vede le conseguenze dirette e indirette della guerra in Siria ed in Iraq. Inoltre, poiché si è schierata dalla parte dell’organizzazione terroristica Daesh, che credeva essere stabilmente invincibile, ora ha il prezzo della scelta. Chiaramente questo non ci sorprende, poiché mai ha potuto creare in maniera corretta le alleanze.