32918 - Johann Rukeli Trollman

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

A Marzo del 1933 lo zingaro Johann Rukeli Trollman con 12 riprese vinse il tedesco Adolf Witt e si accaparrò il titolo di campione della Germania nel pugilato. Eppure a causa del razzismo del Governo e degli altri mezzi di informazione di massa di quel tempo, che lo accusarono di non combattere con un puro modo tedesco, gli annullarono il titolo perché non volevano che lo possedesse uno zingaro. In sostanza posero fine alla sua carriera professionale. Johann Rukeli Trollman si adirò e decise di mettere in ridicolo il regime nazista. E così nella sua gara successiva, cosparse il corpo con una polvere bianca e tinse i suoi capelli di biondo in maniera da assomigliare ad un tedesco. Poi salì sul ring e anziché lottare a modo suo con movimenti veloci delle gambe e colpendo l’avversario in maniera imprevedibile, si pose al centro immobile come un albero e resistette a tutti i colpi per cinque riprese fino a cadere svenuto. In questo modo finì la sua carriera definitivamente. Anni dopo però nonostante i tre suoi fratelli fossero stati trasportati nei campi di concentramento egli lottava sul fronte russo. Nel 1942 fu arrestato dalla Gestapo che lo condannò ai lavori forzati nel campo di concentramento Neuengamme. Il 9 Febbraio lo uccisero le S.S. con una proiettile all’altezza del collo.