3566 - La scoperta dell’amore

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Per anni non sapevano cosa significasse avere qualcuno accanto. L’ombra della solitudine non aveva insegnato loro l’esistenza dell’altro solo riguardo all’altro. Mentre la persona a te cara non è l’altro. Anche l’altruismo non insegna l’esigenza dell’altro, è privo della necessità dell’altro. Neppure la fratellanza conosce l’amore. Soffre per le ferite, senza essere la ferita. E non scegli. Mentre la scelta è l’impronta dell’amore. Scegli che ti sfiori solo un’ esistenza. Scegli che abbia senso la tua esistenza solo se è viva l’altra. Scegli i lacci del legame. Scegli la libertà che puoi condividere e nessun’altra. La roccia diventa pietra e la pietra un solitario, perché non ce n’è un’ altra. L’oceano sceglie il mare per diventare di nuovo semplice. Non perde la sua profondità ma tocca di più il cielo, perché adesso può raggiungerlo. Ma non condividi solo la tua solitudine. Puoi diventare di nuovo gioioso, perché vedi la tua gioia. Ha infine una forma. Indossa i tuoi vestiti e ti rivela la scoperta. Indossa i tuoi regali e ti dona il suo sguardo. E la tua vita ha finalmente un profumo. Gli sconosciuti hanno finalmente dei nomi, per vivere insieme. Non sanno cosa sentono. Non sentono quello che sanno. Non c’è ragione, perché sono ormai uno. Questo volevano dire l’uno all’ altra. Questo hanno pensato e questo hanno vissuto. Così crearono i successori affinché possano anch’essi scegliere. Era l’unico modo per salvare l’amore.