19671 - Al limite del Tempo

N. Lygeros
Traduzione: Lucia Santini

  • Post Category:Articles

Anticamente credevano che il tempo fosse assoluto.
Avvenne però un capovolgimento.
Morì l’assoluto, nacque lo spazio-tempo.
Tuttavia non divenne tutto relativo.
Si presentò il concetto della struttura.
Non era più né rettilineo, né monodimensionale.
Nella nostra noosfera aveva assunto altre proprietà che erano sconosciute da secoli.
Chiaramente ci furono delle intuizioni che lo captavano.
Come potevano però esprimersi in un mondo ove la fantasia aveva anch’essa i suoi limiti,
poiché anche la molteplicità dei mondi era rivoluzionaria.
In questo contesto c’erano delle domande. E diventavano sempre più serie nei secoli.
Nel buio dell’ignoranza, le candele si erano accese.
Ognuna da sola.
Senza coordinazione.
Perché nessuno poteva immaginare la moltitudine.
Forse no nessuno.
Soltanto alcuni.
Erano rari.
Più rari della rarità.
Per questo costoro ne vennero a capo.
Vivevano al Limite del Tempo.